Eventi: da lunedi' al via il Festival del cinema naturalistico

(AGI) - Pescara, 4 ago. - Castel del Monte, borgo aquilano del Parco nazionale G...

(AGI) - Pescara, 4 ago. - Castel del Monte, borgo aquilano del Parco nazionale Gran Sasso e Monti della Laga, si prepara ad ospitare il sedicesimo Festival internazionale del cinema naturalistico e ambientale. L'evento, organizzato dall'associazione Comunicazione e immagine, e sostenuto da Regione Abruzzo, ente Parco e Comune di Castel del Monte, si terra' dall'8 al 12 agosto prossimi. Ad illustrare finalita' e contenuti, oggi, a Pescara, Mario Mazzocca, sottosegretario alla presidenza della Giunta regionale, con delega all'ambiente, Luciano Di Tizio, presidente del Wwf Abruzzo, Luciano Mucciante, sindaco di Castel del Monte, e infine Riccardo Forti, presidente dell'associazione Comunicazione e immagine. Protagonista della prima giornata del Festival sara' il lupo: a partire dalle ore 21 Fabrizio Bulgarini, responsabile Biodiversita' del Wwf Italia, fornira' in anteprima italiana, i risultati del progetto di monitoraggio sul lupo, nell'incontro dal titolo, "Il Lupo in Italia: dall'operazione San Francesco ad oggi". A seguire la proiezione in piazza de "L'ultimo Lupo", film capolavoro di Jean Jacques Annaud. Il giorno seguente, sempre alle 21, ci si confrontera' sulla "Rivitalizzazione dei centri storici e incentivi per lo sviluppo per l'attivita' turistica". Interverranno Giovanni Lolli, vice presidente della Regione Abruzzo, il sindaco di Castel del Monte Mucciante, Paolo Esposito, direttore Ufficio Speciale per la ricostruzione dei Comuni del Cratere sismico (Usrc), Francesco Di Paolo, coordinatore dei sindaci del cratere sismico. Il 10 agosto, alla presenza del sottosegretario Mazzocca, si affrontera' invece il tema dell'"Economia circolare". Gran finale il 12 agosto con Roppoppo' il Cantastorie, che dedichera' la serata di musica e parole a Francesco Giuliani, pastore transumante e poeta di Castel del Monte. "Lo storico Festival, che sara' anche l'occasione di confronto e dibattito sul ruolo delle aree protette montane - ha spiegato Mazzocca - si inquadra in un percorso itinerante dedicato alle tematiche ambientali, che prevedera' altre tappe a Pineto, in cui si parlera' di differenziazione dei rifiuti, a Vasto, nell'area protetta di Punta Aderci, con al centro le finalita' del riciclo dei rifiuti come alternativa agli inceneritori, e in val Pescara, dove ci sara' un momento di riflessione sui disastri ambientale ereditati dal passato". (AGI)
Pe2/Ett