Eventi: al via domani il Festival delle Terre d'Abruzzo

(AGI) - Pescara, 7 ott. - Si apre domani, giovedi' 8 ottobre,il primo Festival delle Terre d'Abruzzo, la grande vetrinadell'identita' rurale delle aree interne della Regione Abruzzo.L'iniziativa e' ideata ed organizzata dai Gal abruzzesi(Maiella Verde, Gran Sasso-Velino, Terre Pescaresi, AbruzzoItalico Alto Sangro e Leader Teramano), con il sostegnodell'assessorato alle Politiche Agricole della Regione Abruzzoe la collaborazione di un vasto partenariato di associazioni.Per quattro giorni, dall'8 all'11 ottobre, il Museo delle Gentid'Abruzzo di Pescara ospitera' un programma articolato diattivita' tra esposizioni, eventi, show gastronomici,laboratori per le scuole e workshop riservati

(AGI) - Pescara, 7 ott. - Si apre domani, giovedi' 8 ottobre,il primo Festival delle Terre d'Abruzzo, la grande vetrinadell'identita' rurale delle aree interne della Regione Abruzzo.L'iniziativa e' ideata ed organizzata dai Gal abruzzesi(Maiella Verde, Gran Sasso-Velino, Terre Pescaresi, AbruzzoItalico Alto Sangro e Leader Teramano), con il sostegnodell'assessorato alle Politiche Agricole della Regione Abruzzoe la collaborazione di un vasto partenariato di associazioni.Per quattro giorni, dall'8 all'11 ottobre, il Museo delle Gentid'Abruzzo di Pescara ospitera' un programma articolato diattivita' tra esposizioni, eventi, show gastronomici,laboratori per le scuole e workshop riservati agli addetti ailavori del mondo della ristorazione e del settore alberghiero.Tutte le mattine, gli spazi del museo si apriranno aglistudenti delle scuole superiori e dell'Universita' con unaserie di incontri con alcuni protagonisti dell'enogastronomiaregionale, che racconteranno la loro esperienza, e dilaboratori tematici per imparare a riconoscere l'identita' deinostri prodotti e dei loro sapori. Domani, alle ore 10,nell'auditorium Petruzzi, i ragazzi incontreranno i produttorivitivinicoli Adriana Galasso e Domenico Pasetti, il casaroGiulio Petronio e l'olivicoltore Mario Tortella. Seguiranno unaserie di workshop tematici sull'agricoltura biologica (a curaaz. agr. Le Anfore), miele (az. agr. Aurea), filiera del mais(az. agr. La Canestra) e sulla biodiversita' a tavola (az. agr.I Sapori di Bea). I pomeriggi del festival inizieranno alle ore15 al Caffe' Letterario con l'appuntamento Cafe' Agenda 2016,momenti di confronto riservati ai produttori e alle comunita'del cibo abruzzesi, moderati da personaggi di riferimento delsettore, per elaborare proposte sui i temi chiave dellepolitiche di sviluppo rurale nelle aree interne. "Qualistrategie per valorizzare le produzioni tipiche e la diversita'agricola" sara' il tema introdotto domani da Piero Sardo,presidente della Fondazione per la Biodiversita' di Slow Food.Il programma prevede a seguire un fitto calendario di workshopprofessionali e show cooking, diretti a ristoratori eappassionati, per incontrare i personaggi dell'enogastronomiaabruzzese (chef affermati, osti e produttori), conoscere lacostellazione di biodiversita' agricola del nostro territorio,scoprire i trucchi del mestiere e apprendere le curiosita'legate alla preparazione dei piatti della tradizione. Incontemporanea, a partire dalle ore 16,30 fino alle 22,30,all'interno del Museo del Gusto, a piano terra, e di un auladidattica, al primo piano, si parlera' e si degusterannoformaggi a latte crudo, olio, dolci tradizionali, cerealiantichi, maiale nero, cucina frentana, grano solina e agliorosso. Non manchera' una vetrina dedicata ai prodottiagroalimentari abruzzesi: tutti i giorni dalle 17 alle 22 lasala Favetta ospitera' una mostra mercato con i produttori deipresidi Slow Food e le comunita' del cibo provenienti da tuttala Regione. Spazio, inoltre, alle immagini, ai video e allepubblicazioni che hanno saputo raccontare in maniera efficace eautentica l'identita' delle Terre d'Abruzzo con l'esposizionemultimediale e multisensoriale "Ti racconto le Terre d'Abruzzo"a cura di Paesaggi d'Abruzzo all'interno della Galleria delleArmature e del Territorio. E ancora gli incontri con gliautori, proiezioni di film e video e un Book Shop Terred'Abruzzo, spazio espositivo delle case editrici abruzzesi, incui sara' possibile approfondire la conoscenza della nostraregione attraverso importanti pubblicazioni, guide e rivistesettoriali. A completare il programma del festival ci sarannoogni sera cene tematiche a cura dei ristoratori di PescaraVecchia. (AGI)Red/Ett