Enel: Azienda, nessun taglio; qualita' garantita

(AGI) - L'Aquila, 11 lug. - "Il piano di riorganizzazioneprevisto da Enel Distribuzione in Abruzzo non comporta taglidel personale e non avra' ripercussioni sulla qualita' delservizio elettrico offerto alla clientela regionale". E' quantoafferma l'azienda in una nota replicando ai timori deisindacati di categoria. "I cambiamenti, definiti nell'ambito diun piano nazionale presentato nei giorni scorsi ai sindacati -spiega Enel - mirano esclusivamente a rendere piu' razionale edefficiente l'organizzazione interna aziendale, senza alcunaripercussione negativa verso l'esterno. Non verranno modificate infatti le attivita' operative del personale erestera' invariato il numero di tecnici e

(AGI) - L'Aquila, 11 lug. - "Il piano di riorganizzazioneprevisto da Enel Distribuzione in Abruzzo non comporta taglidel personale e non avra' ripercussioni sulla qualita' delservizio elettrico offerto alla clientela regionale". E' quantoafferma l'azienda in una nota replicando ai timori deisindacati di categoria. "I cambiamenti, definiti nell'ambito diun piano nazionale presentato nei giorni scorsi ai sindacati -spiega Enel - mirano esclusivamente a rendere piu' razionale edefficiente l'organizzazione interna aziendale, senza alcunaripercussione negativa verso l'esterno. Non verranno modificate infatti le attivita' operative del personale erestera' invariato il numero di tecnici e operai, checontinueranno ad operare sui territori di competenza". Enel - prosegue la nota - conferma quindi il proprioimpegno in Abruzzo, dove l'azienda sta portando avantiimportanti e innovativi progetti, come la realizzazione di unarete elettrica intelligente e all'avanguardia all'Aquila, edove nel 2014 sono stati assunti 49 giovani che andranno arafforzare proprio il personale che presidia e gestisce la reteelettrica regionale. Si tratta di ragazzi di eta' compresa trai 18 e i 29 anni, diplomati con indirizzo tecnico, che sonoentrati a far parte dell'Azienda con contratto di apprendistatonell'ambito del piano di ricambio generazionale, scaturitodagli accordi sottoscritti con le sigle sindacali di settore amaggio dello scorso anno, che a fronte di un certo numero diuscite volontarie, ha portato nel corso del 2014 all'assunzionein Azienda di oltre 1.500 giovani". (AGI)Red/Ett