D'Annunzio: in Francia l'evento "Un italiano a Parigi..."

(AGI) - Pescara, 15 giu. - Si e' svolta questa mattina, pressola sala Giunta del Comune di Pescara, la conferenza stampa dipresentazione dell'evento "Un italiano a Parigi. Centenario delritorno di Gabriele D'Annunzio dalla Francia", che avra' luogonella capitale francese dal 20 al 23 giugno, organizzatodall'associazione Fly Story in collaborazione con la FondazioneEdoardo Tiboni per la Cultura, il Centro Nazionale di StudiDannunziani, la Maison de L'Italie, il Rotary di Pescara OvestD'Annunzio, il Rotary di Parigi, con il patrocinio dellaRegione Abruzzo, della Provincia e del Comune di Pescara.L'evento e' stato presentato dall'ideatore

(AGI) - Pescara, 15 giu. - Si e' svolta questa mattina, pressola sala Giunta del Comune di Pescara, la conferenza stampa dipresentazione dell'evento "Un italiano a Parigi. Centenario delritorno di Gabriele D'Annunzio dalla Francia", che avra' luogonella capitale francese dal 20 al 23 giugno, organizzatodall'associazione Fly Story in collaborazione con la FondazioneEdoardo Tiboni per la Cultura, il Centro Nazionale di StudiDannunziani, la Maison de L'Italie, il Rotary di Pescara OvestD'Annunzio, il Rotary di Parigi, con il patrocinio dellaRegione Abruzzo, della Provincia e del Comune di Pescara.L'evento e' stato presentato dall'ideatore e presidentedell'Associazione Fly Story, Eugenio Sirolli, e dal presidentedel Centro Nazionale di Studi Dannunziani, Dante Marianacci.Alla conferenza stampa hanno partecipato il sindaco di Pescara,Marco Alessandrini e l'assessore al Patrimonio culturale, PaolaMarchegiani. "Sono molto orgoglioso di presentare il programmadi quest'anno di 'Un italiano a Parigi' organizzato dalla FlyStory; si tratta ha spiegato Sirolli - di un programma moltoricco che prevede per la giornata del 20 giugno il decollo deipiloti Fly Story per Parigi con 'il veivolo', come d'Annunziochiamava il suo amato mezzo, che passera' per l'Isola d'Elba,la Corsica, Cannes e Lione, per arrivare a Parigi e in questomodo "riprendere simbolicamente il nostro poeta con le nostreali". Nella capitale francese avranno luogo, nei giorni 21 e 22giugno, l'incontro tra i Rotary club di Pescara e Parigi e iltour delle dimore storiche del poeta a cura della Maisond'Italie, per far meglio conoscere ai francesi la citta' nataledel Vate ed arricchire ulteriormente i legami culturaliitalo-francesi di cui d'Annunzio fu protagonista. Sempre il 22giugno ci sara' l'evento principale dell'iniziativa, ilconvegno "Un italiano a Parigi: Gabriele d'Annunzio, il poetaalato", presso l'Universita' della Sorbona, con lapartecipazione di studiosi italiani e francesi quali ilprofessor Francois Livi, dell'Universita' della Sorbona, ilprofessor Gianni Oliva e la professoressa Marilena Giammarco,dell'Universita' d'Annunzio di Pescara e il professor RobertoGiacone, direttore della Maison d'Italie, Citta' universitariainternazionale di Parigi. Al convegno parteciperanno inoltre ilsindaco Marco Alessandrini e l'assessore Paola Marchegiani. Nelcorso del convegno si avranno anche i contributi artisticidell'attrice Franca Minnucci e dello scultore Abele Vadacca.Gabriele d'Annunzio invento' parole come "fusoliera" e"veivolo", per il suo forte legame tra letteratura el'aeronautica che Fly Story ogni anno celebra". Sono felice ditornare a collaborare con Paola Marchegiani - ha aggiuntoSirolli - con cui nel 2008 abbiamo fatto il volo a Vienna,trasmettendo un messaggio sociale per il terremoto dell'Aquila.Ci auguriamo che l'idrovolante AlcYone di d'Annunzio possatornare a Pescara, per coltivare il turismo dell'idrovolantecome mezzo di collegamento di Pescara con la Croazia e i laghiinterni dell'Abruzzo". "Tengo particolarmente a questainiziativa - ha sottolineato il sindaco Alesandrini - eulteriore dimostrazione e' il fatto che viaggio e soggiorno peril convegno alla Sorbona saranno a mie spese, anche persgombrare il campo da certe polemiche sul mio rapporto cond'Annunzio, che non hanno alcuna ragion d'essere. Reputo ilVate un cittadino illustre oltre che un gigante dellaletteratura. Andremo percio' con piacere a Parigi per ricordarequesta avventura aerea del nostro illustre cittadino; mi onorail fatto che tutto questo si svolga alla Sorbona, che dopoBologna e' la piu' antica universita' d'Europa. Ringrazio chiha ideato tutto questo, perche' e' una iniziativa di grandelivello e qualita' che di certo incarna lo spirito del nostro"."Usiamo una lingua inventata da un grande italiano, DanteAlighieri, di cui quest'anno festeggiamo l'anniversario dellanascita insieme all'altro anniversario del centenariodell'entrata in guerra dell'Italia. Con il nostro Centro diStudi Dannunziani ha commentato Dante Marianacci - siamo alterzo appuntamento che riguarda la prima guerra mondiale e hocitato Dante Alighieri perche' fu un punto di riferimentofondamentale per d'Annunzio, che si vantava di aver usato a 30anni 30mila parole e di averne coniato 40mila, e per questo diessere il piu' grande umanista nella storia dell'Italia. Ilnostro paese ha inoltre un forte legame con Parigi che dura damolti secoli; nel 1969 si ebbe il nostro primo convegnodannunziano al quale partecipavano gia' grandi espertidall'Europa, e l'evento parigino di quest'anno sara' utile perarricchire i legami che i professori della Sorbona avevanoavviato anni orsono. D'Annunzio ebbe gia' da giovane una grandeinfluenza dalla cultura francese e vi ha lasciato tracceimportanti, lasciando forti tracce ed opere". Il presidente delRotary Club Pescara Ovest, Pasquale Polidori ha poi aggiounto:"siamo molto contenti dell'invito di partecipare a questaavventura di grande qualita', perche' nella nostra citta' tuttoparla di d'Annunzio ma e' necessario che dalle parole si passiai fatti. Come associazione siamo felici di creare questogemellaggio tra Italia e Francia attraverso la collaborazionedel Rotary club di Parigi nella persona del presidente MichelDubois. Domenica 21 giugno ci sara' infatti una cena a cuiparteciperanno le autorita' notariali e cittadine con leamministrazioni di Parigi e Pescara: in questo modo l'obiettivodi d'Annunzio come uomo di mondo di unire sotto il suo nomediverse realta' e' stato realizzato". Nel corso dellaconferenza stampa e' stato distribuito il programma dettagliatodell'evento, che prevede, oltre al viaggio con gli aerei di FlyStory Pescara-Parigi-Pescara, un importante convegno suD'Annunzio e i rapporti letterari e culturali italo-francesi ealtre iniziative di letture, incontri e visite, comprese quellead alcune dimore parigine del Vate, recentemente individuate.(AGI)Red/Ett

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it