Calcioscommesse: presidente Teramo, la verita' verra' fuori

(AGI) - Teramo, 12 giu. - "Non e' accaduto alcunche' di quantomi viene addebitato. La verita' verra' fuori nei modi e neitempi opportuni e non ho il benche' minimo timore di esseresmentito". E' quanto si legge in una lettera aperta firmata dalpresidente del Teramo Calcio, Luciano Campitelli, indagato, conil direttore sportivo Marcello Di Giuseppe, nell'inchiesta"Dirty Soccer" coordinata dalla Dda di Catanzaro. Inparticolare gli inqiurenti sostengono che la societa' abruzzeseabbia pagato 30 mila euro per truccare la partita Savona-Teramodello scorso due maggio che consenti' ai biancorossi diaccedere alla serie B con

(AGI) - Teramo, 12 giu. - "Non e' accaduto alcunche' di quantomi viene addebitato. La verita' verra' fuori nei modi e neitempi opportuni e non ho il benche' minimo timore di esseresmentito". E' quanto si legge in una lettera aperta firmata dalpresidente del Teramo Calcio, Luciano Campitelli, indagato, conil direttore sportivo Marcello Di Giuseppe, nell'inchiesta"Dirty Soccer" coordinata dalla Dda di Catanzaro. Inparticolare gli inqiurenti sostengono che la societa' abruzzeseabbia pagato 30 mila euro per truccare la partita Savona-Teramodello scorso due maggio che consenti' ai biancorossi diaccedere alla serie B con una giornata di anticipo. "Mia caraTeramo - scrive il presidente - sono giorni particolari pertutti coloro che hanno a cuore le vicende calcistiche cittadinee con questa lettera aperta, pero', voglio rassicurare i tifosibiancorossi e ribadire con fermezza il fatto" che riusciremo adimostrare la nostra estraneita' ai fatti contestati. "Daquesta mattina, dopo due giorni di profondo turbamento - fasapere Campitelli - ho ripreso a lavorare con il mio staff conmaggior vigore, al fine di costruire un Teramo ancora piu'forte di quello che volessi creare. Siamo una piccola realta'che si immette in un palcoscenico di rilevanza nazionale, maposso affermare che ci terremo stretti questo titolo vinto conindubbio merito sul campo, lottando su tutti i fronti, perche'ci appartiene. Dico, inoltre, ai miei tifosi, di tornare adavere una mentalita' positiva e pensare esclusivamente allanostra Serie B. Non mollero' dopo quanto accaduto - afferma ilpresidente - ma ho bisogno anche di voi per lottare con piu'ardore verso quel traguardo storico che abbiamo conquistato,insieme, con tanti sacrifici". Intanto, mentre la lettera del presidente si conclude con"Forza Teramo!", dalla societa' sportiva arriva una sorta diammonimento ai giornalisti. Il sodalizio, infatti "invita gliorgani di stampa, tutti - e' scritto in una nota - a mantenereun comportamento deontologicamente corretto e rispettoso neiconfronti della societa' biancorossa. Nel pieno diritto dicronaca a voi riconosciuto e nella diversita' dei ruoli svolti,non intendiamo tuttavia subire passivamente illazioni efalsita' che vadano a gettare discredito verso il nostro club.Informiamo, pertanto, che monitoreremo la situazione con ancorapiu' attenzione e, nel caso, daremo mandato ai nostri legali diprocedere con ogni azione a tutela dell'immagine e degliinteressi nostri e di una citta' intera", conclude la nota.(AGI)Ett