Al centro storico di Pescara anteprima dell'IndieRocket Festival

(AGI) - Pescara, 30 mag. - Si alza il sipario, a Pescara, sull'edizione numero 1...

(AGI) - Pescara, 30 mag. - Si alza il sipario, a Pescara, sull'edizione numero 13 dell'IndieRocket Festival, la manifestazione dedicata alla cultura e alla musica indipendente che fino ad oggi ha ospitato oltre un centinaio di artisti di prim'ordine e alcuni dei nomi piu' interessanti e in ascesa del panorama mondiale, registrando la presenza di circa 60mila spettatori. Il Festival torna al parco ex caserma Di Cocco dal 24 al 26 giugno ma quest'anno c'e' anche "PreVisioni", il format che anticipa il festival: dal primo al 10 giugno al Circolo Aternino, in piazza Garibaldi, si susseguiranno incontri, laboratori, esibizioni, mostre, concerti e dj set, in un caleidoscopio di eventi e attivita'. PreVisioni e' il frutto della collaborazione tra le associazioni IndieRocket e Pepe Collettivo, che ha fatto di Pescara una sede riconosciuta per gli eventi Behance, il portale piu' grande al mondo per la raccolta di portfoli creativi. Al circolo Aternino sono previsti incontri, dj set, live, film, performance, workshop, art talk, proiezioni, sperimentazioni sonore, arte, fotografia e tanto altro. "Il programma, spiega Paolo Visci, direttore artistico del Festival, e' fitto e articolato" e tra gli appuntamenti di PreVisioni c'e' anche quello con l'arte contemporanea, curato da Daniela Pieramico, con Zino, Raul, Andrea Di Cesare e altre sorprese. Nel calendario c'e' pure un laboratorio di fumetto dedicato ad Andrea Pazienza con seminari e workshop gratuiti, all'Aternino, e una mostra delle tavole disegnate nell'ambito della Paz Fest. Tra gli appuntamenti, poi, il laboratorio musicale di Osvaldo Bianchi per bambini che si concludera' con un vero e proprio live pomeridiano al parco Di Cocco, durante il festival. Nel corso di Previsioni si realizza, poi, il desiderio di proiettare una rassegna di film che "da anni avremmo voluto vedere a Pescara". E poi, ancora, sono stati inseriti in questa dieci giorni tre piccoli live di gruppi femminili. Scade il 20 giugno, invece, il contest lanciato nell'ambito del Festival per sviluppare un'opera creativa ispirandosi agli artisti che si esibiranno a Pescara. "Siamo molto soddisfatti di questa collaborazione, aggiunge Flavio Melchiorre, presidente dell'associazione Pepe Collettivo. "E' partita l'anno scorso con un contest fotografico e oggi e' diventata una sinergia elettrizzante fatta di contributi artistici di ogni genere, capace di raccogliere attorno ad un tavolo di lavoro tutti i protagonisti della scena creativa pescarese, legati da un unico filo conduttore: la sperimentazione. Quando scegliemmo il nome di PreVisioni, in un brainstorming tra le associazioni IndieRocket e Pepe Collettivo, volevamo comunicare proprio questo: la visione del futuro e la scommessa su nuove forme di collaborazione artistica". "E' bello, commenta l'assessore comunale alla Cultura, Giovanni Di Iacovo, vedere unite in questo progetto tante persone che lavorano con grandi risultati per la creativita' e cultura. L'IndieRocket Festival, che si apre a breve con PreVisioni, non e' solo una rassegna di gruppi musicali, si e' evoluto nel tempo e il programma passa dal fumetto alla musica, dalla letteratura all'arte, confermando quanto riesca a coinvolgere una molteplicita' di soggetti e associazioni culturali della nostra citta'". (AGI)
Pe1/Ett