ABRUZZORINASCE: PALAZZO DI GIUSTIZIA SARA' RISTRUTTURATO

(AGI) - L'Aquila, 16 nov. - "Il Presidente della RegioneAbruzzo, Gianni Chiodi, si e' impegnato ed ha ottenuto ifinanziamenti per la ristrutturazione del palazzo di giustiziadi via XX Settembre a L'Aquila che e' semi collassato. Itecnici hanno accertato che puo' essere rimesso in condizionidi operativita' ma certamente c'e' biosgno di tempo e nellostesso tempo noi abbiamo chiesto un allargamento di quell'areaper farla diventare una vera e propria cittadella giudiziaria equindi ci viene data anche quell'area in cui c'era l'Archiviodi Stato". Lo ha detto stamane il Presidnete della Corted'Appello dell'Aquila, Giovanni

(AGI) - L'Aquila, 16 nov. - "Il Presidente della RegioneAbruzzo, Gianni Chiodi, si e' impegnato ed ha ottenuto ifinanziamenti per la ristrutturazione del palazzo di giustiziadi via XX Settembre a L'Aquila che e' semi collassato. Itecnici hanno accertato che puo' essere rimesso in condizionidi operativita' ma certamente c'e' biosgno di tempo e nellostesso tempo noi abbiamo chiesto un allargamento di quell'areaper farla diventare una vera e propria cittadella giudiziaria equindi ci viene data anche quell'area in cui c'era l'Archiviodi Stato". Lo ha detto stamane il Presidnete della Corted'Appello dell'Aquila, Giovanni Canzio, nel corso di unincontro con i giornalisti per fare il punto sull'incontroavuto nella prima mattinata con i rappresentanti della Settimacommissione del Consiglio Supeiore della magistratura in visitain citta' per rendersi conto della situazione degli ufficigiudiziaria. "Mettendo insieme vecchio palazzo di giustizia eArchiviio di Stato - ha proseguito Canzio - noi riusciamo acostruire una vera e propria cittadella giudiziaria, i tempinon possono essere inferiori ai 18, 24 mesi ma devo assicurarviche i finanziamenti ci sono, i progetti sono in fase dielaborazione quasi definitiva e alcuni lavori sono gia'iniziati. Il Cipe ha stanziato qualcosa come 30 milioni dieuro. I vigili del fuoco hanno messo in sicurezza tutto,abbiamo recuperato tutti i fascicoli e oggi qui insieme allacollaborazione dell'avvocatura cerchiamo di far funzionarecomunque anche in queste condizioni difficili lagiurisdizione". Per il Presidente della Corte di Appellodell'Aquila, quella attuale "e' una situazione comunqueprovvisoria. L'Aquila - ha detto Canzio - e' capoluogo diregione, e' capoluogo di distretto in cui e' situata la Cortedi Appello che deve avere una sede consona ai compiti che devesvolgere e non puo' avere una sede che ora e' la piu' piccoladi tutte quelli della Regione, basti andare a vedere quello diLanciano-Vasto e si scopre che il Tribunale ha spazi piu' ampie piu' efficienti di quelli che abbiamo noi'. (AGI)