A Pescara triangolare calcio Comune, detenuti e Citta' Vaticano

(AGI) - Pescara, 1 giu. - La squadra di Citta' del Vaticano,quella della casa circondariale di Pescara e la compagine delComune. Sono le tre realta' calcistiche che parteciperanno altriangolare in programma giovedi', alle ore 17, al Palazzettodello Sport Giovanni Paolo II di Pescara. E' la prima volta, haspiegato Augusto Ferrara, organizzatore dell'appuntamento, chepartecipano a una manifestazione i dipendenti dell'Attivita'calcistica della Citta' del Vaticano, che si compone di uncircuito interno di 4 squadre. A Pescara ogni squadra giochera'contro le altre due (ogni match durera' di 30 minuti). Allafine delle partite si

(AGI) - Pescara, 1 giu. - La squadra di Citta' del Vaticano,quella della casa circondariale di Pescara e la compagine delComune. Sono le tre realta' calcistiche che parteciperanno altriangolare in programma giovedi', alle ore 17, al Palazzettodello Sport Giovanni Paolo II di Pescara. E' la prima volta, haspiegato Augusto Ferrara, organizzatore dell'appuntamento, chepartecipano a una manifestazione i dipendenti dell'Attivita'calcistica della Citta' del Vaticano, che si compone di uncircuito interno di 4 squadre. A Pescara ogni squadra giochera'contro le altre due (ogni match durera' di 30 minuti). Allafine delle partite si formera' una classifica per la prima, laseconda e la terza classificata. Poste Italiane ha sostenutoquesto incontro creando per l'occasione un timbro e unfrancobollo sociale su una busta ufficiale con i loghi dellaCasa circondariale San Donato di Pescara e dell'Attivita'calcistica dipendenti vaticani. "Con questa iniziativa - hafatto notare il direttore della casa circondariale di SanDonato, Franco Pettinelli - portiamo all'esterno il messaggiodi recupero e reinserimento sociale dei detenuti del carcere".A tal proposito "intendiamo potenziare queste attivita', haannunciato il presidente della commissione Sport del ComuneAdamo Scurti, con un nuovo progetto finalizzato a far entrarelo sport in carcere con il contributo del Coni". "L'iniziativadel 4 giugno sara' un modo nuovo di rendere partecipi idetenuti in nuovi progetti e consentira' loro una possibilita'di fuga dal mondo di tutti i giorni - ha commentato Pietro LaBruna, responsabile filatelia Poste Italiane - e grazieall'impegno di tutti abbiamo potuto rendere possibile questabella giornata". "Abbiamo assoluta necessita' - ha commentatol'assessore allo Sport e alle Politiche Sociali GiulianoDiodati - che nel sociale tutti gli attori diventinoprotagonisti perche' come amministrazione comunale ci riusciamosolo fino a un certo punto". (AGI)