#Abruzzoeuropa: risultati eccezionali per Garanzia Giovani

(AGI) - Pescara, 26 mag. - "Garanzia Giovani in Abruzzo va bene. La sfida lancia...

(AGI) - Pescara, 26 mag. - "Garanzia Giovani in Abruzzo va bene. La sfida lanciata dal Governo due anni fa ha trovato nella nostra regione numeri importanti, a cominciare dai giovani presi in carico dal programma e dal punto di vista dell'impatto occupazionale". Tommaso Di Rino, direttore del Dipartimento Lavoro, traccia un primo bilancio di Garanza Giovani Abruzzo davanti alla Commissione europea in occasione del Comitato di Sorveglianza del Fondo Sociale Europeo. I numeri dicono che l'Abruzzo e' la terza regione in Italia nel rapporto tra utenti registrati e presi in carico, ma soprattutto tracciano un quadro interessante. "Al 20 maggio 2016 - dice Di Rino - il 20,8% dei giovani Neet iscritti a Garanzia Giovani e' stato assunto. E il 41,9% ha sottoscritto un contratto di lavoro a tempo indeterminato (propriamente detto e apprendistato professionalizzante); il 58,1% invece e' stato assunto con un contratto a tempo determinato. Sono numeri importanti - ha aggiunto Di Rino - che certificano il buon andamento di Garanzia Giovani in Abruzzo, ma soprattutto l'incisivita' delle misure rivolte ai Neet, cioe' a quei giovani che non lavorano, non studiano e non seguono corsi formativi. Se in un anno abbiamo raggiunto questi numeri, significa che il programma ha un forte impatto e riesce a rispondere alle esigenze del territorio". Il programma abruzzese ad oggi conta 7002 giovani Neet assunti su un numero di giovani presi in carico di 33616, pari al 20,8%. Numeri interessanti anche sul fronte dei tirocini extracurriculari regionali (misura 5A): al 31 dicembre 2015 i tirocini conclusi sono stati 1183, di questi alla data del 20 maggio 2016 il 35,2% sono stati trasformati in lavoro. Piu' di un giovane abruzzese su tre e' passato da un'esperienza di formazione on the job ad un contratto di lavoro. (AGI)
Red/Ett