Xenofobi europei esultano. Salvini, schiaffone alla Merkel

Xenofobi europei esultano. Salvini, schiaffone alla Merkel
 Salvini

Borgosesia (Vercelli) - Matteo Salvini e Marine Le Pen esultano per la sconfitta di Angela Merkel nel voto in Meclemburgo-Pomerania e profetizzano uno scossone dei "popoli europei" alle politiche dell'accoglienza. ''Penso che tutta Europa stia dando dei segnali importanti: l'ultimo e' il voto tedesco, che ha dato uno schiaffone alla Merkel, a Renzi, all'euro e a tutti i burocrati e ai massoni" dice il leader della Lega, "Quindi fra poco tocchera' a noi: la prima possibilita' di voto libero per gli italiani e' al referendum di novembre, dove un bel 'no' manda a caasa Renzi, la Boschi, la Boldrini, Alfano e tutta la compagnia''.

"L'impossibile e' divenuto possibile" gli fa eco la leader del Front National francese, Marine Le Pen, "i patrioti dell'Afd - si legge in un tweet - hanno sconfitto il partito della Merkel". Secondo i primi exit poll la Afd di Frauke Petry, in Mecleburgo-Pomerania, ha ottenuto ha il 21%4, un successo (anche se nella vicinia Sassonia-Anhalt aveva preso il 24%). La Cdu - secondo l'exit poll delle reti pubbliche Ard e Zdf - ha raccolto il 19,8%, in ogni caso il suo risultato peggiore nel Meclemburgo-Pomerania. Primi si confermano i socialisti con il 30,2% del premier Ervin Selle. (AGI)