Unioni civili: fonti, Pd-governo mirano a calendarizzarle 14/10

(AGI) - Roma, 24 set. - Oggetto oggi di un duro scontro sia inconferenza dei capigruppo che in Aula al Senato, tra M5S e Selcon il Pd, il provvedimento sulle unioni civili rischia direstare a 'bagnomaria' in commissione per mesi. Ipotesi che nontrova il favore del Pd, dopo che lo stesso premier Renzi indirezione aveva assicurato che il ddl resta prioritario per ilgoverno e che sarebbe stato all'esame dell'Aula subito dopol'approvazione delle riforme. Ma il calendario stilato oggi incapigruppo del ddl Boschi, con il voto finale fissato il 13ottobre, ha complicato

(AGI) - Roma, 24 set. - Oggetto oggi di un duro scontro sia inconferenza dei capigruppo che in Aula al Senato, tra M5S e Selcon il Pd, il provvedimento sulle unioni civili rischia direstare a 'bagnomaria' in commissione per mesi. Ipotesi che nontrova il favore del Pd, dopo che lo stesso premier Renzi indirezione aveva assicurato che il ddl resta prioritario per ilgoverno e che sarebbe stato all'esame dell'Aula subito dopol'approvazione delle riforme. Ma il calendario stilato oggi incapigruppo del ddl Boschi, con il voto finale fissato il 13ottobre, ha complicato il timing. Questo perche' dal 15 ottobreal Senato inizia la sessione di bilancio, che blocca tutto ilresto dell'attivita' parlamentare. Non solo. In commissione iltesto Cirinna' non raccoglie i favori delle forze politichecattoliche, anche all'interno della stessa maggioranza. Manelle intenzioni del governo e del Pd, spiegano fonti dem dipalazzo Madama, c'e' la determinazione ad andare avanti sulleunioni civili e resta in piedi l'ipotesi - viene spiegato dallestesse fonti - di incardinare il ddl per l'Aula il giorno dopodel via libera alle riforme, ovvero il 14 ottobre. Il cheavverrebbe bypassando la commissione, quindi senza che il testosia licenziato e senza mandato al relatore. Un modo, questo,anche per superare l'impasse finora registrato in commissione,con l'ostruzionismo di Ncd, e tentare di accelerare i tempi. .