Ue, Conte: lettera non solo a noi, manovra non temeraria

Ue Conte lettera manovra

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, torna a difendere la manovra e su Facebook sostiene che non solo l'Italia riceverà una lettera della Commissione europea sul bilancio. "Sapevamo - scrive Conte - che questa manovra che abbiamo pensato per soddisfare le esigenze dei cittadini italiani, a lungo inascoltate, non è in linea con le aspettative della Commissione Europa. Ci aspettiamo quindi osservazioni e rilievi che stanno per arrivare e ai quali siamo pronti a replicare. È la normale interlocuzione che avviene tra Commissione e singoli Stati Membri. Note di questo tipo arriveranno anche ad altri Paesi; prevedibilmente: Spagna, Francia, Portogallo", annota il presidente del Consiglio, e aggiunge: "Ma tutto questo non può preoccuparci: ci avrebbe preoccupato se avessimo fatto una manovra temeraria. Ma la nostra manovra - rivendica - è ben pensata, ben costruita, ben realizzata ed è l’unico strumento che abbiamo per assicurare crescita economica e sviluppo sociale al nostro Paese. Ed è quello che continueremo a spiegare nel corso dell'interlocuzione che proseguirà con l'Unione europea". 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it