Ue: Conte, "Non siamo riusciti a diventare un popolo"

L'intervento del presidente del Consiglio Giuseppe Conte al Parlamento europeo

Ue Conte 
JOHN THYS / AFP 
Giuseppe Conte 

 "Non siamo riusciti ancora a diventare veramente e compiutamente un 'popolo', non abbiamo avuto il coraggio di costruire un modello inclusivo che, realisticamente, al di là di ogni retorica, favorisse la creazione di un demos europeo". Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte nel suo intervento al Parlamento europeo. "Come già in passato altri che ci hanno preceduto in corrispondenza di altrettante fasi critiche, siamo chiamati a operare uno sforzo comune, alimentato da un grande senso di responsabilità: abbiamo il compito di rilanciare il progetto europeo, facendogli riacquistare credibilità e coesione, in modo da accrescerne la sostenibilità, l'efficacia, la plausibilità", ha sostenuto Conte. "Le sfide del tempo presente sono nuove, complesse; richiedono visione e anche una qual dose di creativita'. Ma, soprattutto, presuppongono consapevolezza della nostra missione nel mondo", ha affermato.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.