Ucraina: mozione FI, stop a sanzioni inutili e dannose a Russia

(AGI) - Roma, 11 giu. - Come preannunciato ieri sera da SilvioBerlusconi, dopo l'incontro con il presidente russo VladimirPutin, il gruppo di Forza Italia alla Camera ha presentato oggiuna mozione per impegnare il governo italiano ad attivarsi insede europea affinche' si dia fine alle sanzioni contro laRussia, per la crisi ucraina. La mozione, illustrata in conferenza stampa dal capogruppoRenato Brunetta, si articola su tre punti: "impegna il governoad assumersi la responsabilita' di fronte ai cittadini conriguardo alle sanzioni perche' ingiuste e controproducenti edannose; chiede al governo di battersi in tutte le

(AGI) - Roma, 11 giu. - Come preannunciato ieri sera da SilvioBerlusconi, dopo l'incontro con il presidente russo VladimirPutin, il gruppo di Forza Italia alla Camera ha presentato oggiuna mozione per impegnare il governo italiano ad attivarsi insede europea affinche' si dia fine alle sanzioni contro laRussia, per la crisi ucraina. La mozione, illustrata in conferenza stampa dal capogruppoRenato Brunetta, si articola su tre punti: "impegna il governoad assumersi la responsabilita' di fronte ai cittadini conriguardo alle sanzioni perche' ingiuste e controproducenti edannose; chiede al governo di battersi in tutte le sedi Ueaffinche' l'esempio italiano sia seguito da un numero crescentedi Paesi, riconoscendo alle parti il diritto di difendere,privilegiando il dialogo, le proprie identita' nazionali e ilegami con le proprie origini nel rispetto delle liberta',attraverso la logica del compromesso e non della prova diforza; far si' che gli Usa riconoscano che la strada dellacollaborazione non passa attraverso le sanzioni che umiliano ipopoli", spiega Brunetta, il quale si augura che "ladiscussione della mozione posa esserci gia' la prossimasettimana in Parlamento. Abbiamo dalla nostra sicuramente lastragrande maggioranza dei cittadini italiani e delle impresema anche dell'opinione pubblica continentale". (AGI).