Senato: in due anni tagli alla spesa per 75 milioni

(AGI) - Roma, 24 set. - Tra il 2009 e il 2013 i bilanciconsuntivi del Senato hanno registrato una diminuzione dellaspesa effettiva del 15 per cento, in linea con l'impostazioneadottata dal Commissario straordinario per la revisione dellaspesa nel cosiddetto "Piano Cottarelli". Lo sottolinea uncomunicato di Palazzo Madama. Nel biennio 2013-2014 i risparmidi Palazzo Madama ammontano a 75,5 milioni di euro. Neiprossimi tre anni si confermera' il trend in atto, con unariduzione delle spese di funzionamento dell'Amministrazione euna riduzione reale degli stanziamenti di tutte le macro-areedi spesa. Lo ha affermato oggi

(AGI) - Roma, 24 set. - Tra il 2009 e il 2013 i bilanciconsuntivi del Senato hanno registrato una diminuzione dellaspesa effettiva del 15 per cento, in linea con l'impostazioneadottata dal Commissario straordinario per la revisione dellaspesa nel cosiddetto "Piano Cottarelli". Lo sottolinea uncomunicato di Palazzo Madama. Nel biennio 2013-2014 i risparmidi Palazzo Madama ammontano a 75,5 milioni di euro. Neiprossimi tre anni si confermera' il trend in atto, con unariduzione delle spese di funzionamento dell'Amministrazione euna riduzione reale degli stanziamenti di tutte le macro-areedi spesa. Lo ha affermato oggi in Aula il Senatore QuestoreAntonio De Poli illustrando i documenti del bilancio internodel Senato (Rendiconto 2013 e Progetto di bilancio 2014). Perla prima volta, e' stata evidenziata una netta distinzione traoneri di funzionamento e quelli di natura strettamenteprevidenziale. Si scopre cosi' che le spese di funzionamentodel Senato nel triennio 2011-2013 registrano una diminuzionedel 13,88%. Il bilancio interno dell'Istituzione rappresenta lo0,066% del Bilancio dello Stato ed e' in costante diminuzione:solo nel 2011 era infatti pari allo 0,081%. Nel 2013 gliitaliani hanno speso meno di 1 euro al mese per PalazzoMadama.Spenderanno ancora meno nel 2014 e nel triennio2014-2016. .