Senato: il caso Barani all'Ufficio di Presidenza

(AGI) - Roma - Al via la seduta del Consiglio di presidenza di Palazzo Madama presieduta da Pietro Grasso a seguito della bagarre  

Senato: il caso Barani all'Ufficio di Presidenza

(AGI) - Roma, 5 ott. -  Al via la seduta del Consiglio di presidenza di Palazzo Madama presieduta da Pietro Grasso a seguito della bagarre scoppiata nell'aula venerdi' scorso con l'accusa, da parte del Movimento 5 Stelle, di aver subito un gesto sessista da parte del senatore verdiniano Lucio Barani nei confronti della collega Barbara Lezzi.

L'organo del Senato dovra' esaminare la vicendaed eventualmente stabilire le sanzioni nei confronti delsenatore Barani.

Che il Consiglio giunga a decisioni "eque" rispetto a provvedimenti presi precedentemente e' l'aspettativa del Movimento 5 Stelle, con il capogruppo Gianluca Castaldi che aggiunge: "E che non si ribaltino i fatti dicendo che e' colpa nostra perche' in Parlamento e' successo di tutto e di piu' anche quando noi non c'eravamo" ancora.

 Luigi Di Maio, deputato 5 stelle e membro del direttorioM5S, chiede che Barani e D'Anna vengano sospesi: "sono gliuomini di Denis Verdini, entrati ufficialmente - insieme alloro capo - nella maggioranza di Renzi, per votare le riformecostituzionali", scrive su facebook l'esponente pentastellato."Sono coloro che hanno rivolto gestacci indicibili verso lenostre senatrici Barbara Lezzi e Paola Taverna, durante laseduta di venerdi' sera. Spero che li sospendano per il massimodei giorni previsti dal regolamento, ma soprattutto condecorrenza immediata". Ieri Denis Verdini si e' detto pronto a prendereprovvedimenti nei confronti di Barani ma attende la decisionedel Giuri' del Senato. "Barani dice di non averlo fatto - haspiegato Verdini - Vedremo dalle immagini, se lo avesse fattoha sbagliato, non si discute". (AGI).