Scuola: subito l00mila assunzioni Slitta la chiamata diretta prof

(AGI) - Roma, 23 giu. - Un membro esterno per valutare gliinsegnanti, gli idonei al concorso 2012 verranno inseriti nelpiano di assunzioni, un tetto di 100.000 euro per le erogazioniliberali dei privati alle scuole, bando di concorso entro il 1dicembre 2015 per l'assunzione a tempo determinato delpersonale docente, una valutazione triennale dei presidi. Sonoqueste le principali novita' contenute nel maxiemendamentopresentato dai relatori del ddl Scuola alla commissioneIstruzione al Senato. Il testo andra' in aula domani pomeriggiosenza che pero' si possa concludere l'esame e giovedi', moltoprobabilmente, ci sara' il voto di

(AGI) - Roma, 23 giu. - Un membro esterno per valutare gliinsegnanti, gli idonei al concorso 2012 verranno inseriti nelpiano di assunzioni, un tetto di 100.000 euro per le erogazioniliberali dei privati alle scuole, bando di concorso entro il 1dicembre 2015 per l'assunzione a tempo determinato delpersonale docente, una valutazione triennale dei presidi. Sonoqueste le principali novita' contenute nel maxiemendamentopresentato dai relatori del ddl Scuola alla commissioneIstruzione al Senato. Il testo andra' in aula domani pomeriggiosenza che pero' si possa concludere l'esame e giovedi', moltoprobabilmente, ci sara' il voto di fiducia. Il testo dellariforma dovra' poi passare alla camera per l'ultimo esame. Nel maxiemendamento si prevede che le prime 100.000assunzioni vengano fatte entro il mese di agosto, mentre slittada ottobre a dicembre il 'concorsone'. I dirigenti scolastici saranno valutati, su base triennale,in base al miglioramento degli studenti, alla valorizzazionedel personale e alle competenze organizzative. A valutare i docenti invece saranno non piu' solo docenti,genitori e studenti ma anche un componente esterno indicatodall'Ufficio scolastico regionale. Il maxiemendamento presentato dai relatori sul ddl scuolascontenta le opposizioni che, pur avendo dato una letturaancora superficiale del nuovo testo, sono concordi nel dire chedi fatto "l'impianto rimane lo stesso" e che quindi gliemendamenti di Sel, M5S e Lega resteranno e non sarannoritirati. Da parte sua, invece, la relatrice Francesca Puglisiha sostenuto, al termine della riunione della commissioneIstruzione del Senato, che il maxiemendamento "raccoglie quantoascoltato durante le audizioni, tiene conto del dibattitosvolto in commissione e raccoglie diverse richieste delleopposizioni. Ci sono - ha spiegato - dei miglioramenti adesempio nei criteri per la quota premiale per i docenti". Eancora, ha difeso "la buona scelta" della 'chiamata diretta'dei presidi e ha sostenuto: "I dirigenti scolastici non sonomanager ne' sceriffi ma persone responsabili degli esisti dellascuola". Da qui il rinnovato invito alle opposizioni acollaborare e a ritirare gli emendamenti. Ma la risposta diSel, M5S e Lega non si e' fatta attendere ed e' di chiusura. Lasenatrice di Sel, Alessia Petraglia, e' dura: "Abbiamo lettovelocemente il maxiemendamento e ci sono tutti gli articoli delvecchi ddl, di fatto e' una riscrittura dello stesso testo, aparte piccole modifiche peggiorative. Noi - ha proseguito -speramo si possa continuare il lavoro parlamentare, con unadiscussione seria. A meno che non ci stiano prendendo in giro equesto non sia alla fine solo un testo propedeutico a quello sucui il governo porra' la fiducia in aula. Qui si corre ilrischio dell'ennesima farsa". Anche per la senatrice M5S, EnzaBlundo, "nonostante alcune modifiche riprendano cio' cheabbiamo portato avanti, nella sostanza pero' non cambia nulla"e per questo "la nostra posizione rimane la stessa". Quindi,"ci auguriamo che i lavori della commissione possanoproseguire" ricordando che "la settimana scorsa la commissioneera stata sconvocata solo per le dichiarazioni di Renzi a'Porta a porta' su una possibile conferenza di luglio". Stessalinea per la Lega. Il capogruppo Gian Marco Centinaio ha detto:"Vedremo se qualcosa e' stato accolto e cosa. Noi della Legaabbiamo presentato solo 130 emendamenti, di merito e noncertamente per ostruzionismo: se qualcuno verra' accolto, nonlo presenteremo piu'. Senno' rimarra'. Non facciamo sconti anessuno".

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it