Lettera Ue: Salvini, Bruxelles rispetterà volontà crescita e taglio tasse

Il leader della Lega, Matteo Salvini, insiste sulla richiesta di una taglio delle tasse parlando della risposta alla lettera dell'Ue sui conti pubblici. "Sono convinto che l'Europa rispetterà la nostra volontà di crescita e di tagliare le tasse", ha detto il vicepremier parlando a Potenza nel corso di una iniziativa elettorale in vista dei ballottaggi. "In Europa vanno messi al centro uomini e lavoro e non finanza e spread", ha sottolineato Salvini. Da parte sua, il leader M5s Luigi Di Maio osserva: "Nella lettera scritta dal Mef all’Europa è stato cancellato il passaggio che prevedeva tagli alla spesa sociale, vale a dire ai servizi, agli ospedali, tagli al lavoro e a Quota 100.
Un altro governo Monti anche no, ne abbiamo avuto abbastanza!"



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it