Salvini choc, Ciampi un traditore. Come Napolitano

Salvini choc, Ciampi un traditore. Come Napolitano
 Matteo Salvini (Imagoeconomica)

Roma - "La morte e' sempre una brutta notizia, di fronte alla quale si deve preghiera e cordoglio. Politicamente parlando Ciampi e' uno dei traditori dell'Italia e degli italiani, come Napolitano, Prodi e Monti". Sono le parole choc, a caldo, di Matteo Salvini in diretta su SkyTg24 sulla morte del presidente emerito della Repubblica.
Di Carlo Azeglio Ciampi il leader della Lega dice ancora che "si porta sulla coscienza il disastro sulle spalle di 50 milioni italiani. Rispetto per la morte ma politicamente, come per Napolitano, lo considero - rincara - di uno da processare come traditore". 

Ci va giù pesante, dunque, Matteo Salvini sull'ex presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, sebbene tenga a precisare che va distinto il piano umano dalle opinioni politiche. 
"Il cordoglio per la morte, la vicinanza alla famiglia e una preghiera" dice il leader della Lega, che pero' aggiunge "politicamente parlando, e' uno dei complici della svendita dell'Italia e degli italiani ai poteri forti e all'Europa dei massoni, dei banchieri e dei vecchi finanzieri, come Napolitano, Prodi e Monti. Politicamente parlando, quindi e' lontanissimo da quello che era l'interesse degli italiani". (AGI)