Schiarita sulla prescrizione. Resta il nodo Autostrade

Conte riesce a trovare un compromesso sulla giustizia. Ora ne serve uno sulla revoca della concessione ad Atlantia

ritiro concessione autostrade riforma prescrizione

CHRISTIAN HARTMANN / POOL / AFP
Giuseppe Conte

Passi avanti sulla giustizia: sul nodo della riforma della prescrizione la temperatura nella maggioranza è destinata a calare alla vigilia delle votazioni sugli emendamenti alla proposta di legge Costa in Commissione. Ci sarà una distinzione tra le sentenze di condanna e quelle di assoluzione, prevedendo una sospensione lunga per chi è condannato. La modifica arriverà - è stato il premier Conte ad intestarsi la partita portando avanti la mediazione - in una legge delega o sarà inserita nella riforma del processo penale che arriverà sul tavolo del Consiglio dei ministri nei prossimi giorni.

Resta il nodo, invece, sulla revoca della concessione ad Autostrade. Con Italia viva pronta alle barricate, mentre il Movimento 5 stelle non è disponibile alla soluzione della maxi-multa. Il premier Conte ha fatto un punto prima del Consiglio dei ministri con i capi delegazione e ribadito la necessità di evitare tensioni nel governo e nella maggioranza.

Si lavorerà nei prossimi giorni anche al Milleproroghe, con l'intenzione - riferiscono fonti parlamentari M5s - di inserire la norma sulla 'cannabis light' - bloccata al Senato prima di Natale - come emendamento. Conte anche oggi è stato impegnato sulla situazione libica e ha visto il ministro degli Esteri anche per definire una linea comune. Rimandato a martedì prossimo il vertice con i capigruppo di maggioranza e opposizione. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it