Riforme: via libera all'articolo 2; Pd compatto, le opposizioni all'attacco su Verdini

(AGI) - Roma - Via libera all'articolo 2 del ddlBoschi, ma le opposizioni attaccano la maggioranza perl'alleanza tra Renzi e Verdini.  

(AGI) - Roma, 3 ott. - Via libera all'articolo 2 del ddlBoschi, ma le opposizioni attaccano la maggioranza perl'alleanza tra Renzi e Verdini. Dopo l'ok al cuore dellariforma la strada per il si' di palazzo Madama al pacchettocostituzionale sembra in discesa, anche se Roberto Calderoli hagia' preannunciato di "voler fare sul serio", preparandotrappole sui prossimi articoli, a partire da quello riguardanteil processo legislativo. Ma Fi, Lega, Movimento 5 Stelle e laminoranza Pd attaccano soprattutto sul 'caso Barani', ilsenatore ieri nel mirino per un gesto stigmatizzato anche dalpresidente Grasso. Il capogruppo di Ala sostiene di non avercompiuto alcuna offesa nei confronti delle senatricipentastellate e lunedi' verranno visionati i filmati per farluce sull'episodio. Qualora dovesse essere certificato che ilgesto di Barani sia stato a sfondo sessuale il senatoresocialista potrebbe anche essere invitato a fare un passoindietro e a lasciare il suo ruolo, spiega uno dei verdiniani.Il leader di Ala domani sara' ospite di Maria Latella su Skyper spiegare che il suo gruppo non entrera' in maggioranza, chesi terra' le mani libere e non fara' alcun ingressonell'esecutivo. Respingera' inoltre le critiche riguardo apresunte 'contropartite' per il suo si' al ddl Boschi. "SeVerdini dovesse entrare in maggioranza si aprirebbe un casopolitico", osservano i bersaniani. "Renzi la deve finire diamoreggiare con Verdini", dice per esempio Roberto Speranzacommentando l'intervista del premier in cui ribadisce cheVerdini non e' un mostro. L'ex coordinatore azzurro hacomunque invitato i suoi a non cedere alle provocazioni, amantenere i toni bassi. La partita dopo il via libera al ddlBoschi che potrebbe arrivare anche intorno al 10 ottobre sigiochera' sulla Legge di stabilita' e Ala chiedera', spiega unafonte parlamentare, che il governo proceda speditamente allariforma fiscale, quella delle pensioni e della giustizia. Dopola sessione di bilancio Verdini, sottolineano le stesse fonti,lancera' un appello ad Alfano e ad altri esponenti di primopiano del centrodestra affinche' si costruisca al piu' prestoun'area moderata. La prossime settimana Ala dovrebbe aggiungerealtri due senatori e presto, spiegano i verdiniani, si dovrebbeformare anche un vero e proprio gruppo alla Camera. .