Riforme: Grasso, "auspico intesa in zona Cesarini"

(AGI) - Roma - Il presidente del Senato, PietroGrasso, e' fiducioso su un'intesa circa le riforme. Sara' sual'ultima parola riguardo l'ammissibilita' o meno degliemendamenti che verranno presentati all'esame dell'aula. "Auspico sempre l'intesa anche in zona Cesarini". Ma precisa"non posso decidere finche' non conosco il tema decidendum"."Oggi sono veramente felice perche' e' un giorno tranquillo ecio' depone bene per i contatti" che servono "a trovare unamediazione. Sono fiducioso", ha detto anche Grasso, che daltavolo possano giungere "molti risultati". "Mi stupisce comecerte volte le notizie anticipino i fatti. Diffidate se vi

(AGI) - Roma, 18 set. - Il presidente del Senato, PietroGrasso, e' fiducioso su un'intesa circa le riforme. Sara' sual'ultima parola riguardo l'ammissibilita' o meno degliemendamenti che verranno presentati all'esame dell'aula. "Auspico sempre l'intesa anche in zona Cesarini". Ma precisa"non posso decidere finche' non conosco il tema decidendum"."Oggi sono veramente felice perche' e' un giorno tranquillo ecio' depone bene per i contatti" che servono "a trovare unamediazione. Sono fiducioso", ha detto anche Grasso, che daltavolo possano giungere "molti risultati". "Mi stupisce comecerte volte le notizie anticipino i fatti. Diffidate se viprospettano decisioni prese da me prima della data ufficiale edel luogo deputato", il Senato."Leggo di disponibilita' a discutere modifiche delle norme sulSenato. Sarebbe davvero una buona cosa". Cosi' PierluigiBersani, sul suo profilo Facebook. "La questione di fondo chee' stata posta e' semplice: bisogna che, in modoinequivocabile, siano i cittadini-elettori a decidere, e questopuo' solo essere affermato dentro l'articolo 2 delprovvedimento. E' su questo che si vuole ragionare, seppurchirurgicamente? Bene. Se e' cosi' lo si faccia con chiarezza esemplicita'. Con la consapevolezza che ambiguita', tatticismo,giochi di parole, potrebbero solo aggravare una situazione gia'complicata". Un'apertura ad un accordo tra maggioranza e minoranza demarriva anche dal presidente dei deputati Pd, Ettore Rosato,"Noi lavoriamo per trovare delle soluzioni", sulle riforme, "ci lavoriamo sempre, non c'e' mai stato un discrimine sullacollocazione, ma non si deve modificare quanto e' stato votatoda Camera e Senato in copia conforme". "Non e' su questo chesi deve spaccare il Pd. Deve trovare la sua unita' attorno alsegretario e nel sostegno al governo", ha aggiunto: "Se c'e' lapossibilita' di recuperare questa unita' noi siamo disponibili,anche a cominciare ad un accordo con Bersani". "Le riformedevono andare avanti, c'e' un impegno col paese. Noi siamoaperti al confronto se c'e' il principio" del rispetto deltesto "votato in copia conforme da camera e senato". Lo hadetto Ettore Rosato a margine dell'assemblea di CampoDemocratico al Nazareno. (AGI)