Riforme: due emendamenti Pd 'sminano' votazioni segrete

(AGI) - Roma, 30 set. - Sono due gli emendamenti del Pd cheriscrivono totalmente l'articolo 1 del ddl riforme, quellorelativo alle funzioni del Senato, dichiarati ammissibili dalpresidente Grasso. Se votati e approvati, i due emendamentiapplicano di fatto un 'canguro', facendo decadere lamaggioranza degli emendamenti ammessi e, quindi, eliminando difatto le altre votazioni, comprese quelle a scrutinio segreto.Sono gli emendamenti a firma Finocchiaro - e sottoscritto datutti i capigruppo di maggioranza - e Cocianicich. Entrambi gliemendamenti recepiscono l'intesa siglata dalla maggioranza conla minoranza Pd. Nelle previsioni che vengono fatte in questi

(AGI) - Roma, 30 set. - Sono due gli emendamenti del Pd cheriscrivono totalmente l'articolo 1 del ddl riforme, quellorelativo alle funzioni del Senato, dichiarati ammissibili dalpresidente Grasso. Se votati e approvati, i due emendamentiapplicano di fatto un 'canguro', facendo decadere lamaggioranza degli emendamenti ammessi e, quindi, eliminando difatto le altre votazioni, comprese quelle a scrutinio segreto.Sono gli emendamenti a firma Finocchiaro - e sottoscritto datutti i capigruppo di maggioranza - e Cocianicich. Entrambi gliemendamenti recepiscono l'intesa siglata dalla maggioranza conla minoranza Pd. Nelle previsioni che vengono fatte in questiminuti, se votati, i due emendamenti metterebbero al 'riparo'la maggioranza e il governo su eventuali rischi dovuti allevotazioni segrete. Nei due emendamenti, si riattribuiscono al Senato alcunefunzioni che erano state tolte durante il passaggio allaCamera. .