Riforme: Barani spiaciuto lascia Aula, istintivo ma frainteso

(AGI) - Roma, 2 ott. - "Sono veramente dispiaciuto di cio'che sta accadendo nell'Aula del Senato in ragione di unequivoco ingenerato da alcuni miei gesti istintivi". Cosi', inuna nota, il senatore Lucio Barani. "Con la mano rivolta verso il mio stesso volto invitavoquanti impedivano l'intervento del senatore Falanga ad ingoiarei fascicoli che tanto veementemente stavano sventolando",spiega. "Ho poi gesticolato al senatore Consiglio - aggiunge ilparlamentare - che imprecava contro di me, di venirlo a farepresso il mio scranno. Il tutto senza mai proferire parola etanto meno volgarita' nei confronti delle colleghe

(AGI) - Roma, 2 ott. - "Sono veramente dispiaciuto di cio'che sta accadendo nell'Aula del Senato in ragione di unequivoco ingenerato da alcuni miei gesti istintivi". Cosi', inuna nota, il senatore Lucio Barani. "Con la mano rivolta verso il mio stesso volto invitavoquanti impedivano l'intervento del senatore Falanga ad ingoiarei fascicoli che tanto veementemente stavano sventolando",spiega. "Ho poi gesticolato al senatore Consiglio - aggiunge ilparlamentare - che imprecava contro di me, di venirlo a farepresso il mio scranno. Il tutto senza mai proferire parola etanto meno volgarita' nei confronti delle colleghe senatriciche ho sempre rispettato", dice ancora.(AGI)(AGI) - Roma, 2 ott. - "In ogni caso - prosegue Barani - se,vista la concitazione del momento, cio' puo' essere statointerpretato in maniera offensiva, mi scuso soprattutto con lecolleghe che hanno avvertito tali gesti come rivolti nei lororiguardi". "La mia storia e la mia educazione a difesa dei diritti diognuno mi impedirebbe, fosse anche per polemica politica, diricorrere a volgari espressioni gestuali", prosegue. "Voglio sperare che le mia scelta di abbandonare i lavoriodierni possa riportare il clima di serenita' necessario asvolgere il nostro lavoro di riforma della Costituzione ed e'esclusivamente con questo auspicio che ho lasciato l'Aula",conclude Barani. (AGI).