Riforme: bagarre in Aula, insulti fra verdiniani e M5S, "maiale!"

(AGI) - Roma  - Volano gli stracci nell'Aula di PalazzoMadama fra i verdiniani e M5S. Il tutto scatenato da un gestodel  

(AGI) - Roma, 2 ott. - Volano gli stracci nell'Aula di PalazzoMadama fra i verdiniani e M5S. Il tutto scatenato da un gestodel senatore Lucio Barni nei confronti della senatrice M5SBarbara Lezzi. Un gesto sessista molto volgare, riferiscono ipenatastellati, che ha scatenato la dura protesta trasversaledelle senatrici. "Porco, maiale", ha subito urlato Paola Taverna versoBarani fra le urla dei grillini. "Faremo gli accertamenti dovuti", ha replicato Grasso, "e'materia disciplinare che va trattata dal consiglio dipresidenza", quindi ha sospeso l'Aula per dieci minuti. "In questa Aula parlano cani e porci e parliamo anche noi",ha detto Barbara Lezzi intervenendo in Aula e sottolineando cheBarani non ha chiesto scusa per il gesto , scuse che solo lei,a cui il gesto era rivolto, poteva decidere se accettare. Per la Lega Nord ha preso la parola Erika Stefanisottolineando che il gesto in questione offende tutte le donnee chiedendo "uno scatto di orgoglio" da tutti i gruppi perche'questi sono gesti che vanno allontanati. Dal Pd anche Valeria Fedeli e Cecilia Guerra hannostigmatizzato l'accaduto chiedendo approfondimenti, ne' menoindignazione ha mostrato Cinzia Bonfrisco. Barani , in Aula, ha detto di essere stato malinterpretato. A raccontare da vicino al presidente Grasso l'accaduto ciha pensato, con ogni probabilita', il forzista DomenicoScilipoti che si e' alzato dal suo posto per arrivare alloscranno del presidente e parlargli all'orecchio.(AGI)Poco prima che scoppiasse la bagarre, l''Aula del Senato avevabocciato un emendamento all'articolo 2 presentato dai fittiani.Ma per la prima volta la maggioranza e' scesa sotto quota 161,ovvero la maggioranza assoluta. I voti sull'emendamento dei Conservatori e Riformisi havisto restringersi i numeri della maggioranza, che e' scesa a157 voti. I voti favorevoli sono stati 105. (AGI).