Riforme: al via in Aula Senato, Grasso "Avanti sul ddl"

(AGI) - Roma, 17 set. - Al via nell'Aula del Senato l'iterdelle riforme, con la presidente della commissione Affaricostituzionali, Anna Finocchiaro, che riferisce sullo stato deilavori. La fase e' quella della terza deliberazione della primalettura del ddl costituzionale. Resta cosi', al momento, fermoil ddl sulle missioni internazionali che era al primo puntodell'ordine del giorno della seduta di oggi. Manca, infatti,ancora il parere della commissione bilancio. Per questo stamanesi e' tenuta una Conferenza dei capigruppo che ha deciso inquesto senso. Nel riferire in Aula l'esito della Capigruppo,Grasso ha spiegato di essersi

(AGI) - Roma, 17 set. - Al via nell'Aula del Senato l'iterdelle riforme, con la presidente della commissione Affaricostituzionali, Anna Finocchiaro, che riferisce sullo stato deilavori. La fase e' quella della terza deliberazione della primalettura del ddl costituzionale. Resta cosi', al momento, fermoil ddl sulle missioni internazionali che era al primo puntodell'ordine del giorno della seduta di oggi. Manca, infatti,ancora il parere della commissione bilancio. Per questo stamanesi e' tenuta una Conferenza dei capigruppo che ha deciso inquesto senso. Nel riferire in Aula l'esito della Capigruppo,Grasso ha spiegato di essersi "impegnato ad invitare ilpresidente Sangalli a procedere al piu' presto a tutti gliapprofondimenti necessari affinche' la 5a Commissione possaesprimere il suo parere, con la collaborazione del Governo, nelcaso in cui, cosi' come sembra, vi fosse bisogno di ulteriorichiarimenti. Quindi - ha aggiunto - proseguiamo con la riformacostituzionale e, non appena arrivera' il parere della 5aCommissione, valuteremo se la Conferenza dei Capigruppo vorra'affrontare, anche durante l'esame di altri provvedimenti,questo disegno di legge". A chi contestava la decisione, il presidente del Senato hapoi risposto dicendo: "Forse qualcuno non segue con attenzionei lavori. Il presidente della Commissione ha chiarito che sononecessari degli approfondimenti che richiedono ore o persinogiorni, e dipendono anche da alcuni chiarimenti richiesti algoverno. Per tale ragione non e' possibile stabilire una datane' un'ora precisa. Da questo discende che il provvedimentocalendarizzato, che questa mattina, con il parere della 5aCommissione, doveva proseguire, non potra' proseguire perquesti motivi. Come e' sempre avvenuto, quando la 5aCommissione non esprime i pareri, il provvedimento scivola inattesa del parere. Forse non sono stato chiaro o lei non c'era:quando arrivera' il parere della 5ª Commissione rivaluteremo lasituazione insieme ai Capigruppo. Questa e' la conferma delcalendario precedente; non c'e' alcuna modifica delcalendario". .