Renzi: pronti a sfidare poteri forti Riforma lavoro sara' degna

(AGI) - New York, 26 set. - "Per tornare a fare l'Italia siamopronti, se servira', a fare battaglie in Parlamento e a sfidarei poteri forti, anche se piu' dei poteri forti temo i pensierideboli": e' l'assicurazione che Matteo Renzi ha voluto darealla comunita' italiana di New York, nel corso di unricevimento al consolato. Il premier ha chiesto l'aiuto degliitaliani d'America per realizzare il progetto di "cambiaredavvero il Paese", riformando "la burocrazia, le regole delgioco sul lavoro, le istituzioni, dando tempi certi allagiustizia". "Se si vuole restare a galla si deve correre",

(AGI) - New York, 26 set. - "Per tornare a fare l'Italia siamopronti, se servira', a fare battaglie in Parlamento e a sfidarei poteri forti, anche se piu' dei poteri forti temo i pensierideboli": e' l'assicurazione che Matteo Renzi ha voluto darealla comunita' italiana di New York, nel corso di unricevimento al consolato. Il premier ha chiesto l'aiuto degliitaliani d'America per realizzare il progetto di "cambiaredavvero il Paese", riformando "la burocrazia, le regole delgioco sul lavoro, le istituzioni, dando tempi certi allagiustizia". "Se si vuole restare a galla si deve correre", haavvertito, "stando fermi si cade". Renzi ha invitato gli italiani a "non rassegnarsi allarassegnazione" facendo leva sui punti di forza, che ci sono aldi la' di qualche "numero che non va": "La ricchezza privata,aziende che crescono nonostante la politica e la straordinariacapacita' di essere innovatori e curiosi". Renzi ha poi assicurato che sulla riforma del lavoro non cisaranno pasticci. "Non ci sara' alcun pasticcio, condivido allalettera le parole del ministro Poletti", ha dichiarato ilpremier, "faremo una riforma fatta bene che sara' degna diquesto nome". Dopo l'endorsement' di Bill Clinton, per Matteo Renzi e'arrivato l'incoraggiamento di un altro pezzo grosso del Partitodemocratico, il sindaco di New York, Bill De Blasio. "Renzi e'un esempio di leadership", ha dichiarato il primo cittadinodella Grande mela al termine di un incontro fra i due inconsolato, "una voce fondamentale per le riforme in Italia. Ilsuo successo in Italia e' necessario. Forza Renzi". "GrazieBill, basta che non dici Forza Italia", e' stata la replicascherzosa del premier. Le origine italiane di De Blasio hanno reso il colloquioparticolarmente informale e caloroso. "Sono orgoglioso che ilsindaco della citta' piu' importante del mondo sia italiano",ha detto Renzi, rivolgendogli "un grande in bocca al lupo" e uninvito a lavorare "insieme per le sfide future". "E' un grandepiacere incontrare Matteo, soprattutto perche' siamo'paesani'", ha detto De Blasio. (AGI).