Renzi, meno tasse sul lavoro "Per Pil 2014 non sono ottimista"

(AGI) - Roma, 9 set. - "Nella legge di Stabilita'  ci sara' un'ulteriore riduzione delle tasse sul lavoro. La scommessa e'quella di ridare potere d'acquisto al ceto medio". Lo ha dettoMatteo Renzi a Porta a Porta. "Per il Pil non sono ottimista:balliamo intorno allo zero e questo non e' sufficiente perripartire. Nel 2014 i dati non saranno buoni. L'anno prossimocresciamo, a patto di mettere le risorse di Draghi in coseconcrete come la scuola e le infrastrutture", ha aggiunto. "Lemisure annunciate da Draghi avranno delle ricadute immediate",ha spiegato ancora Renzi a Porta a

(AGI) - Roma, 9 set. - "Nella legge di Stabilita'  ci sara' un'ulteriore riduzione delle tasse sul lavoro. La scommessa e'quella di ridare potere d'acquisto al ceto medio". Lo ha dettoMatteo Renzi a Porta a Porta. "Per il Pil non sono ottimista:balliamo intorno allo zero e questo non e' sufficiente perripartire. Nel 2014 i dati non saranno buoni. L'anno prossimocresciamo, a patto di mettere le risorse di Draghi in coseconcrete come la scuola e le infrastrutture", ha aggiunto. "Lemisure annunciate da Draghi avranno delle ricadute immediate",ha spiegato ancora Renzi a Porta a Porta, aggiungendol'auspicio che "le banche non usino quei soldi" che arriverannodalla riduzione dei tassi di interesse "per investimentiistituzionali, senza rischiare". "Bisogna incoraggiare ilnostro sistema imprenditoriale, finanziando il rischio,aiutando un ragazzo che vuole fare impresa", ha aggiunto ilpresidente del Consiglio. Sulla corruzione, il premier harivendicato l'azione del suo governo: "ha fatto una misuraardita e all'avanguardia nel mondo. Ci consentira' di farel'Expo e ne riparleremo a fine anno, con i risultatidell'Expo". .