Renzi: in ultimi 3 mesi Parlamento ha rotto incantesimo stallo

(AGI) - Roma, 18 mar. - Negli ultimi tre mesi "il Parlamento harotto quell'incantesimo che sembrava bloccarlo allo stallo". Loha detto in Senato il presidente del Consiglio, Matteo Renzi,durante le comunicazioni in vista del Consiglio europeo didomani e dopodomani, sottolineando la "differenza tra il climache si respirava in Ue e nel rapporto tra Italia e Ue adicembre e quello di oggi". In vista del Consiglio europeo di domani e dopodomani ilpresidente del consiglio ha detto che "gli incentivi alleassunzioni introdotte con il Jobs act hanno iniziato a farripartire il Paese". Le

(AGI) - Roma, 18 mar. - Negli ultimi tre mesi "il Parlamento harotto quell'incantesimo che sembrava bloccarlo allo stallo". Loha detto in Senato il presidente del Consiglio, Matteo Renzi,durante le comunicazioni in vista del Consiglio europeo didomani e dopodomani, sottolineando la "differenza tra il climache si respirava in Ue e nel rapporto tra Italia e Ue adicembre e quello di oggi". In vista del Consiglio europeo di domani e dopodomani ilpresidente del consiglio ha detto che "gli incentivi alleassunzioni introdotte con il Jobs act hanno iniziato a farripartire il Paese". Le politiche sul lavoro stanno portando "iprimi timidi segnali di ripresa che possono essere valorizzatie a tutti i costi inseriti in una scelta ancora piu' forte dipolitica economica europea". Il semestre italiano di presidenza Ue ha provocato "uncambiamento di vocabolario". Si e' passati "dall'austerity allacrescita e alle riforme" e si e' "creato un clima in cui si e'potuto finalmente cambiare pagina". Per quanto riguarda la situazione libica in questi mesi"l'obiettivo dell'Italia e' stato quello di togliere il dossierLibia dall'ultimo posto della pila dei dossier della politicainternazionale e dargli valore e importanza". "Quel dossiernon riguarda solo l'immigrazione in Italia", ha aggiunto,perche' "la partita che si sta giocando in Libia vede emergeremilizie legate ai terroristi dell'Isis". Per Renzi se lacomunita' non rimettera' al centro del tavolo la questioneMediterraneo "avra' comunque uno sguardo miope". (AGI).