Renzi: Cuperlo, a New York? Fatto ragionevole e rispettabile

(AGI) - Firenze, 12 set. - "E' un fatto sportivamente storico,e' un grande orgoglio per il paese e il fatto che il presidentedel Consiglio vada a portare la presenza del Paese, in unmomento cosi' significativo per lo sport, mi pare un fattoragionevole, legittimo, rispettabile". Cosi' Gianni Cuperlo, amargine di un dibattito al quale partecipera' con MassimoD'Alema alla Festa dell'Unita', ai giornalisti che glichiedevano un commento alle polemiche sulla partenza delpremier Matteo Renzi per New York, per assistere alla finaledegli Us Open fra le giocatrici italiane Flavia Pennetta eRoberta Vinci. "Qualcuno

(AGI) - Firenze, 12 set. - "E' un fatto sportivamente storico,e' un grande orgoglio per il paese e il fatto che il presidentedel Consiglio vada a portare la presenza del Paese, in unmomento cosi' significativo per lo sport, mi pare un fattoragionevole, legittimo, rispettabile". Cosi' Gianni Cuperlo, amargine di un dibattito al quale partecipera' con MassimoD'Alema alla Festa dell'Unita', ai giornalisti che glichiedevano un commento alle polemiche sulla partenza delpremier Matteo Renzi per New York, per assistere alla finaledegli Us Open fra le giocatrici italiane Flavia Pennetta eRoberta Vinci. "Qualcuno ha evocato il presidente Pertini cheesulta nel 1982 - ha aggiunto Cuperlo - ora, senza fareparagoni, e' un grande atto sportivo e anche un grande fatto dicostume e cultura, e' un'immagine dell'Italia che va promossa.Lasciamo stare le polemiche". .