Renzi: basta lamentarsi, fare le riforme e' un dovere

(AGI) - Roma, 12 giu. - Basta con la "cultura del lamento"anche se "guai a chi sottovaluta le cose che non vanno", ma "sevuoi stare sul mercato devi essere in grado di fare le riformevelocemente" e questo "non e' una possibilita' ma un dovere". Aribadirlo e' stato il presidente del Consiglio Matteo Renzi albusiness forum Italia-Messico. "Per troppi anni abbiamo fatto la 'siesta', invece di farele riforme". Cosi' Matteo Renzi parlando al 'Forum Italia-Messico' a Milano. "Se prendiamo spunto da quello che ha fattoil Messico, credo che il nostro futuro sara' all'altezza

(AGI) - Roma, 12 giu. - Basta con la "cultura del lamento"anche se "guai a chi sottovaluta le cose che non vanno", ma "sevuoi stare sul mercato devi essere in grado di fare le riformevelocemente" e questo "non e' una possibilita' ma un dovere". Aribadirlo e' stato il presidente del Consiglio Matteo Renzi albusiness forum Italia-Messico. "Per troppi anni abbiamo fatto la 'siesta', invece di farele riforme". Cosi' Matteo Renzi parlando al 'Forum Italia-Messico' a Milano. "Se prendiamo spunto da quello che ha fattoil Messico, credo che il nostro futuro sara' all'altezza delnostra passato". "Oggi i nostri Paesi sanno perfettamente che, se vuoi staresul mercato, devi essere capace di fare le riforme", hainsistito il presidente del Consiglio, il quale ha poi invitatole aziende messicane ad investire in Italia. "Dobbiamo tornarea credere che l'Italia ce la puo' fare", ha continuato. Duranteil forum ho assicurato che presto vi sara' un sistema fiscalepiu' semplice - ha aggiunto Renzi, e "il commento medio e'stato: 'Piu' complicato sarebbe difficile'". "Se vogliamo essere competitivi" bisogna "crescere", nonbisogna essere "ostaggi della cultura della lamentazione".Cosi' Matteo Renzi, parlando, al termine del business forumItalia-Messico, a Milano. "Il Messico lo sta facendo", hacontinuato il presidente del Consiglio, "l'Italia lo ha fatto,ma puo' fare di piu'". Il premier ha ricordato che "in questi ultimi anni" sonosalite a 1300 le imprese italiane attive in Messico e che, dal2006 ad oggi, il "ritmo di crescita" degli investimenti e'aumentato notevolmente. (AGI).