Enrico Letta non parla, il fake spopola su Twitter: #MatteoStaiSereno

L'ultimo commento sui social dell'ex premier:  “Da exit poll Austria la speranza che la marcia del populismo nazionalista non sia inarrestabile”

Enrico Letta non parla, il fake spopola su Twitter: #MatteoStaiSereno
 Enrico Letta (imagoeconomica)

Roma - #MatteoStaiSereno. In molti lo hanno scritto in queste ore, dopo la debacle referendaria e le dimissioni del premier. Eppure l’unico che avrebbe la titolarità di scriverlo, Enrico Letta, resta in silenzio. L’ex premier, ‘defenestrato’ da Renzi pochi giorni dopo aver scritto su Twitter “Enrico #staisereno”, ha postato sul suo profilo Facebook e su Twiter un solo commento politico.

E riguardava l’Austria:  “Da exit poll #Austria la speranza che la marcia del populismo nazionalista non sia inarrestabile”. Eppure l’attesa per un commento ‘velenoso’ del collega di partito era così atteso che in molti sono caduti nello scherzo rilanciato dal giornalista Franco Bechis che su Twitter ha scritto che Letta aveva mandato un sms a Renzi proprio con quella frase.

Un sms che poi sarebbe stato anche postato su Twitter e fotografato. In realtà, però, si trattava di un fake secondo alcuni realizzato da quelli del programma di Rai 3 ‘Gazebo’. Un raro esempio di post-verità che descrive la realtà meglio della verità stessa.

Per approfondire: