Quirinale: "Napolitano ha risposto a tutte le domande"

(AGI) - Roma, 28 ott. - "Si e' svolta stamattina nel Palazzodel Quirinale l'udienza del processo in corso davanti alla IISezione della Corte d'Assise di Palermo nella quale ilPresidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che aveva datola sua disponibilita' a testimoniare, ha risposto alle domandesenza opporre limiti di riservatezza connessi alle sueprerogative costituzionali ne' obiezioni riguardo alla strettapertinenza ai capitoli di prova ammessi dalla Corte stessa. L'udienza e' durata circa tre ore". Lo riferisce una notadell'ufficio stampa del Quirinale. Il presidente della Repubblica,Giorgio Napolitano, ha risposto a tutte le domande "con la

(AGI) - Roma, 28 ott. - "Si e' svolta stamattina nel Palazzodel Quirinale l'udienza del processo in corso davanti alla IISezione della Corte d'Assise di Palermo nella quale ilPresidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che aveva datola sua disponibilita' a testimoniare, ha risposto alle domandesenza opporre limiti di riservatezza connessi alle sueprerogative costituzionali ne' obiezioni riguardo alla strettapertinenza ai capitoli di prova ammessi dalla Corte stessa. L'udienza e' durata circa tre ore". Lo riferisce una notadell'ufficio stampa del Quirinale. Il presidente della Repubblica,Giorgio Napolitano, ha risposto a tutte le domande "con lamassima trasparenza e serenita'", precisa il comunicato delQuirinale "Chi riveste un ruolo istituzionale non puo' mostrare paura ofarsi intimidire", ha detto il presidente della Repubblica,Giorgio Napolitano, rispondendo ai Pm nel corso della suadeposizione al processo per la trattativa Stato-mafia oggi alQuirinale. Il capo dello Stato ha riferito di aver appresodall'allora capo della polizia, Vincenzo Parisi, quando erapresidente della Camera nel 1993 di un allarme attentati controdi lui. Napolitano ha ricostruito che per un breve periodo lasua scorta venne rafforzata con l'impiego di uomini del Nocsdei carabinieri, e in particolare per un viaggio da luicompiuto a Parigi nell'estate del 1993. "Parisi mi disse dicontinuare a fare la mia solita vita e quindi percepii chec'era un allerta ma non importante", ha detto Napolitano, e hasottolineato che quando si reco' in vacanza nell'isola diStromboli in quella stessa estate del 1993, non fu piu'scortato dai Nocs. (AGI).