Primo si' al reato di depistaggio, si rischiano 4 anni di carcere

(AGI) - Roma  - L'aula della Camera ha approvato il ddlsull'introduzione del reato di depistaggio (a prima firma PaoloBolognesi, deputato Pd)  [...]

(AGI) - Roma, 24 set. - L'aula della Camera ha approvato il ddlsull'introduzione del reato di depistaggio (a prima firma PaoloBolognesi, deputato Pd) con 351 si', 50 no e 26 astenuti. Hannovotato contro Ncd e Forza Italia. Ora il testo dovra' passareal Senato. Ecco in sintesi le principali novita': chi manomette proveper depistare rischiera' il carcere fino a 4 anni. Nel codicepenale entra il delitto autonomo di depistaggio e inquinamentoprocessuale, con aggravanti per i pubblici ufficiali e nel casodi processi di strage, mafia e associazioni sovversive. In carcere chi depista. Sara' punito chiunque, allo scopodi ostacolare o impedire indagini o processi, modifica il corpodel reato o la scena del crimine, distrugge, occulta o alteraprove oppure crea false piste. La pena prevista dal nuovodelitto di depistaggio e inquinamento processuale e' lareclusione fino a quattro anni. Pene aggravate. Quando a depistare e' un pubblico ufficialela pena aumenta da un terzo alla meta'. L'inasprimento di pena (da sei a dodici anni) scatta anchequalora tale reato riguardi processi per stragi e terrorismo,mafia e associazioni segrete, traffico di armi e materialenucleare, chimico o biologico, o altri gravi delitti come latratta di persone e il sequestro a scopo estorsivo. Se lacondanna supera i 3 anni si applica l'interdizione perpetua daipubblici uffici. Sconti di pena. Una riduzione di pena (da meta' a dueterzi) premiera' chi si adopera a ripristinare lo stato dellascena del reato e delle prove o a evitare conseguenze ulteriorioppure aiuta i magistrati a individuare i colpevoli deldepistaggio. Prescrizione piu' lunga. Il depistaggio aggravatocomporta il raddoppio dei termini di prescrizione. (AGI).