Prescrizione lunga, primo si' della Camera ma maggioranza divisa

(AGI) - Roma, 12 mar. - La Commissione Giustizia della Cameraapprova le nuove norme che allungano la prescrizione dei reati,in particolare per la corruzione, ma la maggioranza non tiene esi spacca. Il testo sara' nell'Aula di Montecitorio a partireda lunedi' 16 marzo, ma Area popolare con l'Ncd alza lebarricate e chiede subito un chiarimento fra Alfano e ilpremier Renzi perche' si arrivi ad una soluzione: il testoapprovato dalla commissione non ci convince affatto gliesponenti centristi. "Si legittima la prescrizione infinita",dichiara il capogruppo in commissione Giustizia di Areapopolare (Ncd-Udc) alla Camera,

(AGI) - Roma, 12 mar. - La Commissione Giustizia della Cameraapprova le nuove norme che allungano la prescrizione dei reati,in particolare per la corruzione, ma la maggioranza non tiene esi spacca. Il testo sara' nell'Aula di Montecitorio a partireda lunedi' 16 marzo, ma Area popolare con l'Ncd alza lebarricate e chiede subito un chiarimento fra Alfano e ilpremier Renzi perche' si arrivi ad una soluzione: il testoapprovato dalla commissione non ci convince affatto gliesponenti centristi. "Si legittima la prescrizione infinita",dichiara il capogruppo in commissione Giustizia di Areapopolare (Ncd-Udc) alla Camera, Alessandro Pagano, per questoabbiamo deciso di dare parere contrario al mandato dei relatoriin Aula. La commissione, presieduta da un esponente del Pd, e'andata oltre gli accordi che c'erano stati all'interno delGoverno, di cui, ricordo, il premier e il ministro dellaGiustizia sono entrambi espressione dello stesso Partitodemocratico. A questo punto credo sia necessario che sianodirettamente Renzi e Alfano ad affrontare il tema", aggiunge. Eil viceministro alla Giustizia, Enrico Costa, taglia corto:"Auspico correttivi tali da consentire un voto compatto inAula". Il Pd difende la norma con l'intervento del capogruppo incommissione Giustizia Walter Verini che spiega: "Sono eccessivetutte queste riserve sull'aumento degli anni di prescrizioneper i reati di corruzione", "oggi i tempi di prescrizione per ireati di corruzione sono troppo limitati. Circa otto anni, perreati che si scoprono magari dopo anni da quando sono staticommessi. Cio' significa non arrivare neppure al primo grado digiudizio. E significa impunita' per reati come questi, cherappresentano una vergogna per il Paese, per la Pubblicaamministrazione, per la Politica. Per questo e' giusto, con ivari meccanismi introdotti, arrivare all'incirca almeno ad unraddoppio diquesti tempi. E' quanto la Commissione Giustizia hadeciso. Davanti a fatti nuovi, come quelli annunciati inSenato, che lasciano prevedere un aumento degli anni di penaper questi reati, con automatico innalzamento parziale deglianni di prescrizione, ci saranno tutte le condizioni perche'l'aula della Camera possa rimodulare il suo lavoro. L'obiettivo- lo ripetiamo - e' quello di arrivare almeno al raddoppio deitempi e su questa base ci sono tutte le condizioni per giungeread una solida intesa tra le forze della maggioranza e, miauguro, non solo tra queste". Intanto il mandato ai relatori, Sofia Ammodio(Pd) e StefanoDambruoso(Sc) perche' riferiscano in Aula passa. Con il Pd votaa favore anche Sel. Il testo votato oggi, in sintesi prevededunque che il termine di prescrizione base dei reati dicorruzione propria e impropria e in atti giudiziari aumentidella meta'. Per esempio, per la corruzione ex art. 319 portatadalla legge Severino fino a 8 anni, il processo dovra'intervenire entro 12 anni pena l'estinzione del reato. FERMO LANCETTE DOPO CONDANNA. La prescrizione resta sospesaper due anni dopo la sentenza di condanna in primo grado e perun anno dopo la condanna in appello. La sospensione pero' nonvale in caso di assoluzione. CASI DI SOSPENSIONE. Oltre alle ipotesi gia' previste dalcodice, la prescrizione sara' sospesa anche nel caso dirogatorie all'estero (6 mesi), perizie complesse (3 mesi) eistanze di ricusazione. PRESCRIZIONE DIFFERITA PER MINORI. In linea con leconvenzioni internazionali e gli ordinamenti europei, per ipiu' gravi reati contro i minori (violenza sessuale, stalking,prostituzione, pornografia etc.) la prescrizione decorre dalcompimento del quattordicesimo anno. ENTRATA IN VIGORE. Le nuove norme, dato che la prescrizioneha valore sostanziale, si applicano ai reati commessi dopol'entrata in vigore della legge. (AGI)