Pd: tensioni su ipotesi voto, scontro Delrio-D'Alema

(AGI) - Roma, 11 dic. - I renziani accusano la minoranza del Pddi volere le elezioni. "C'e' - spiega un fedelissimo delpremier - chi vuole speculare sui mali dell'Italia, andarecontro le riforme vuol dire andare contro il Paese". GrazianoDelrio sottolinea che quanto e' successo ieri in CommissioneAffari costituzionali e' parte della "vecchia politica". "Se laminoranza del Pd vuole le urne lo dica", dice, "noi vogliamoandare avanti fino al 2018". Anche Matteo Renzi dalla Turchiasmentisce l'ipotesi di voto anticipato, ma restano tensioni nelpartito. "Delrio non minacci i parlamentari", intima MassimoD'Alema. "Evocare

(AGI) - Roma, 11 dic. - I renziani accusano la minoranza del Pddi volere le elezioni. "C'e' - spiega un fedelissimo delpremier - chi vuole speculare sui mali dell'Italia, andarecontro le riforme vuol dire andare contro il Paese". GrazianoDelrio sottolinea che quanto e' successo ieri in CommissioneAffari costituzionali e' parte della "vecchia politica". "Se laminoranza del Pd vuole le urne lo dica", dice, "noi vogliamoandare avanti fino al 2018". Anche Matteo Renzi dalla Turchiasmentisce l'ipotesi di voto anticipato, ma restano tensioni nelpartito. "Delrio non minacci i parlamentari", intima MassimoD'Alema. "Evocare il Mattarellum - osserva un esponente dellaminoranza - e' sbagliato. Voglio vedere dove trovano i voti...Noi - aggiunge - non abbiamo paura del voto, se voglionoandiamo alle elezioni con il Consultellum...". Il giorno dopol'incidente parlamentare alla Camera, con il governo che e'andato sotto sulle riforme, lo scontro non si placa. Laminoranza del Pd e' convinta che difficilmente il via liberaalle riforme alla Camera e alla legge elettorale al Senatopossa arrivare prima dell'elezione del nuovo Capo dello Stato.E anche in FI il concetto e' chiaro: "prima il Quirinale,altrimenti salta tutto", si legge sul Mattinale. "Dei segnalipolitici parleremo domenica all'assemblea del Pd", avverte ilpresidente del Consiglio. "Le riforme stanno marciando, a volteci sono incidenti di percorso, ieri e' accaduto nellacommissione della Camera sulla riforma costituzionale.Recupereremo in Aula perche' le soluzioni non sianopasticciate", aggiunge il premier. Gli stessi renzianiescludono sanzioni o eventuali scissioni per il momento, ma ilCapo dell'esecutivo e' determinato ad accelerare eall'appuntamento del week end Renzi ribadira' che e' necessarioavanzare spediti. Intanto domani al Consiglio dei ministriapproda il pacchetto 'anti-corruzione', con il rischio che ilcaso di Roma possa coinvolgere altre realta' territoriali nelPaese, tanto che si sta pensando ad un coordinamentgo tra leprocure per combatterela mafia che si e' insediata nel sociale. .