Pd: riunione Renzi senza sinistra, "e' fine metodo Mattarella"

(AGI) - Roma, 26 feb. - Gli esponenti della sinistra dem sipreparano a disertare la riunione dei parlamentari con ilsegretario, Matteo Renzi, domani al Nazareno. Oltre a PierluigiBersani - che ha dichiarato di non voler partecipare - ancheGianni Cuperlo e Alfredo D'Attorre rinunceranno all'assembleaal Nazareno. "Non ci siamo mai sottratti al confronto ne' ci sottrarremoad ogni convocazione vera, ma questo modo di comprimere inun'ora la discussione su problemi imortanti dell'agendapolitica parlamentare viene vissuto da molti come una presa ingiro", ha spiegato D'Attorre all'Agi che poi registra, nonsenza una punta di

(AGI) - Roma, 26 feb. - Gli esponenti della sinistra dem sipreparano a disertare la riunione dei parlamentari con ilsegretario, Matteo Renzi, domani al Nazareno. Oltre a PierluigiBersani - che ha dichiarato di non voler partecipare - ancheGianni Cuperlo e Alfredo D'Attorre rinunceranno all'assembleaal Nazareno. "Non ci siamo mai sottratti al confronto ne' ci sottrarremoad ogni convocazione vera, ma questo modo di comprimere inun'ora la discussione su problemi imortanti dell'agendapolitica parlamentare viene vissuto da molti come una presa ingiro", ha spiegato D'Attorre all'Agi che poi registra, nonsenza una punta di delusione, la fine prematura del MetodoMattarella: "Purtroppo allo stato il metodo Mattarella si starivelando una parentesi che si e' chiusa rapidamente e si e'tornati ai vecchi metodo. All'appello dovrebbero mancare anche i senatori MiguelGotor, tra i venti firmatari della lettera a Renzi con cui isenatori Pd chiedono un nuovo metodo di confronto, CorradinoMineo e Felice Casson, quest'ultimo, tra l'altro, a Venezia perle primarie. "Prevedo un riunione poco partecipata, ci sarannomolti spazi vuoti", aggiunge ancora D'Attorre. "Non ci penso proprio ad andare", dice Pierluigi Bersani inuna intervista su Avvenire: "Perche' io m'inchino alle esigenzedella comunicazione, ma che gli organismi dirigenti debbanodiventare figuranti di un film non ci sto". Pippo Civati prende atto positivamente delle dichiarazionidell'ex segretario e commenta: "Bersani si e' 'accivatato'. Vabene cosi', sul jobs ac, legge elettorale, riforme e pluralismointerno serve una discussione seria. Finalmente Bersani prendeposizione. Sono mesi che chiedo una posizione netta su cose chenon possono essere negoziabili. Io non ci saro' perche' non hotrovato uno strapuntino nella mia agenda, i quelle quattroore...". (AGI) .