Pd: D'Alema, minoranza sia unita; creare associazione a sinistra

(AGI) - Roma, 21 mar. - Creare una vasta associazione dirinascita della sinistra, a partire dal Pd. E' la propostalanciata durante la convention della minoranza dem, in corso aRoma, da Massimo D'Alema. "Io penso che dobbiamo trovare unnuovo modello organizzativo anche per quello che riguarda itesseramenti. Non tessere degli iscritti alle correnti del Pd.Per favore, no. Ma creare una vasta associazione di rinascitadella sinistra che non sia un nuovo partito politico, ma unospazio di partecipazione per tante persone", ha spiegatoD'Alema. "Una componente minoritaria in un partito a fortecomponente personale e

(AGI) - Roma, 21 mar. - Creare una vasta associazione dirinascita della sinistra, a partire dal Pd. E' la propostalanciata durante la convention della minoranza dem, in corso aRoma, da Massimo D'Alema. "Io penso che dobbiamo trovare unnuovo modello organizzativo anche per quello che riguarda itesseramenti. Non tessere degli iscritti alle correnti del Pd.Per favore, no. Ma creare una vasta associazione di rinascitadella sinistra che non sia un nuovo partito politico, ma unospazio di partecipazione per tante persone", ha spiegatoD'Alema. "Una componente minoritaria in un partito a fortecomponente personale e anche di arroganza, puo' avere peso solose si muove con coerenza e unita'". Massimo D'Alema intervieneall'iniziativa 'A sinistra del Pd' in corso a Roma e indica lalinea da seguire per fare una sana opposizione interna alpartito. L'ex premier e segretario del Pd non lesina accuse aRenzi di "arronganza" e ribadisce che "questa parte del Pd puo'avere un peso solo se raggiunge un certo grado di unita'nell'azione, altrimenti non avra' alcun peso". Massimo D'Alemaprosegue: "Io non sono partecipe di nessuno dei raggruppamentiin cui si suddividono le minoranze del Pd e non approvo che siapiu' di una. Diciamo che faccio parte della sinistraextraparlamentare - ironizza - pero' voglio dare due consigli:il primo, che non e' un appello retorico, e' che questa partedel Pd puo' avere un peso solo se raggiunge un certo grado diunita' nell'azione, altrimenti non avra' alcun peso". E a talfine "ci si diano strumenti in cui ci si riunisce, si cerca unpunto di mediazione e si decide la posizione su cuiconvergere". Consiglio che ha riscosso l'applauso della platea."Il secondo consiglio - ha proseguito - e' che una componenteminoritaria in un partito a forte componente personale e anchedi arroganza, puo' avere peso solo se si muove con coerenza,definendo i punti invalicabili con assoluta intransigenza". Leparole di D'Alema non piacciono alla maggioranza del Pd."Dispiace che dirigenti importanti per la storia della sinistrausino toni degni di una rissa da bar. Cosi' si offende lanostra comunita'", scrive su Twitter Matteo Orfini. Di diversoavviso, invece, l'ultimo segretario del partito prima di Renzi:"Massimo D'Alema ha detto una cosa sacrosanta. C'e' tanta gentenel PD in sofferenza e disagio. Bisogna trovare il modo, anchedal punto di vista organizzativo, per dialogare con questimondi", dichiara Pierluigi Bersani a margine dell'iniziativadella sinistra dem. .