Ok a Senato dei 100 con consiglieri regionali e sindaci

(AGI) - Roma - Nessuna modifica all'articolo 2 del ddlcostituzionale, uno dei punti fondanti dell'intero impiantodelle riforme. La commissione Affari costituzionali  [...]

Ok a Senato dei 100 con consiglieri regionali e sindaci
(AGI) - Roma, 9 dic. - Nessuna modifica all'articolo 2 del ddlcostituzionale, uno dei punti fondanti dell'intero impiantodelle riforme. La commissione Affari costituzionali dellaCamera ha infatti bocciato tutti gli emendamenti che miravano amodificare l'articolo relativo alla composizione e elezione delnuovo Senato. Resta, quindi, l'originaria formulazione deltesto, cosi' come approvato da palazzo Madama in prima lettura.Il nuovo Senato, dunque, sara' composto da 95 senatori,rappresentativi delle istituzioni territoriali, e da 5 senatoriche possono essere nominati dal Presidente della Repubblica. Ifuturi senatori saranno eletti tra i consiglieri regionali e isindaci e nessuna regione puo' avere un numero di senatoriinferiore a tre. Anche i venti sindaci, uno per ciascunaRegione, che siederanno nel futuro Senato saranno eletti daiConsigli Regionali. E' stato inoltre bocciato l'emendamentodella Lega che mirava a sopprimere l'istituto della ConferenzaStato-regioni. Infine, sono stati bocciati gli emendamenti dei5 Stelle che tentavano di reintrodurre l'elezione diretta e asuffragio universale del nuovo Senato che, al contrario, restanon eletto in maniera diretta. (AGI).