Conte eletto presidente di M5s con il 92,8% 

Conte eletto presidente di M5s con il 92,8% 

Ottima partecipazione con oltre 67mila voti online. L'ex premier: "Grande responsabilità, resitituiremo dignità alla politica" 

m5s conte eletto presidente grande affluenza

©  AGF - Giuseppe Conte

AGI - Giuseppe Conte è stato eletto presidente del Movimento 5 stelle al termine di due giornate di votazioni on line su Skyvote. Su una platea di 115.130 aventi diritto, ha spiegato il reggente Vito Crimi, hanno votato a favore di Conte in poco più di 62.242 iscritti su 67.064 votanti, pari al 92,8% di sì.

L'impegno dell'ex premier

"Ce la metterò tutta per non deludere le vostre aspettative e restituire la massima dignità alla politica, quella con la P maiuscola, che piace a noi": questo l'impegno assunto da Giuseppe Conte dopo la votazione che lo ha eletto nuovo presidente del M5s. "Questi appuntamenti si stanno rivelando una grande festa di partecipazione democratica: lo statuto, la carta dei principi", ha osservato l'ex premier. "Anche la mia indicazione a presidente del nuovo corso del Movimento ha avuto il conforto della stragrande maggioranza dei votanti, che mi trasmette una grande energia e responsabilità", ha sottolineato Conte.
"Il nostro progetto - ha aggiunto - punta agli obiettivi del 2030 e 2050 ma non vuole affatto trascurare le urgenze del presente e mira a coinvolgere una comunità di cittadini molto più ampia di quella attuale".

Un tour dell'Italia

"Nelle prossime settimane lavoreremo ad un testo base di interventi programmatici, non coinvolgeremo solo i nostri gruppi territoriali", ha detto Conte. "Da settembre girerò personalmente tutta l'Italia, nel giro di alcuni mesi, spero gi a fine anno, avremo il più partecipato e articolato programma di governo mai elaborato".  "Un progetto di società solido e sostenibile - ha aggiunto - che mirerà a offrire benessere a tutti i cittadini premurandosi di ridurre le disuguaglianze sociali, economiche, di genere e territoriali". 

No a una politica di soli mestieranti

Conte aveva già delineato il suo progetto politico in un colloquio con il Corriere della Sera: "Ho in mente un Movimento che si affermi come forza politica di massa, che agisca in modo corale, in cui ciascun eletto o anche iscritto avverta la concreta possibilità di partecipare a una grande impresa comune. Non dobbiamo lasciare la politica solo ai mestieranti, alla categoria dei soliti noti, la politica è di tutti". "Il Movimento cambierà volto, ci saranno tante nuove figure, capaci e competenti che daranno il loro contributo", ha assicurato l'ex premier che ha chiesto un ruolo sempre più rilevante nell'esecutivo: "Con il governo ribadirò che i numeri del Movimento sono importanti e vanno rispettati. Sono l’espressione della volontà elettorale di 11 milioni di italiani, 11 milioni di persone che hanno dato la propria voce, con grande fiducia, al Movimento e che farò di tutto perché non rimangano afone".

Fico e Di Maio

"Buon lavoro a Giuseppe Conte", ha scritto su Facebook il presidente della Camera Roberto Fico, "con la sua elezione come presidente del Movimento 5 Stelle oggi prende forma in modo sempre più significativo il nuovo corso del Movimento, ancorato alle proprie radici e allo stesso tempo capace di rigenerarsi e di guardare al futuro. Ci aspetta un grande lavoro da fare coinvolgendo tutta la nostra comunità in maniera sinergica dando ciascuno il proprio contributo". 
"Voglio ringraziare Vito Crimi - ha aggiunto - che in questo anno e mezzo è stato fondamentale. Con spirito di servizio ed enorme dedizione ci ha permesso di arrivare a questo momento di svolta. Adesso avanti tutti insieme: abbiamo molte pagine da scrivere ancora per il Movimento e per il Paese". 
"Ennesima grande prova di partecipazione, ottimo risultato", ha commentato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, "adesso ripartiamo piu' forti di prima con Giuseppe Conte presidente del Movimento 5 Stelle".