agi live
Via libera dell'Europarlamento al Recovery, con il sì anche della Lega

Via libera dell'Europarlamento al Recovery, con il sì anche della Lega

Approvato il regolamento sul dispositivo per la ripresa e la resilienza. Dopo la svolta 'europeista', il Carroccio ha detto sì allo strumento del piano Next Generation EU che assegna agli Stati membri sussidi e prestiti

recovery via libera europarlamento lega vota a favore

© ZUMAPRESS.com / AGF 
- Europarlamento 

AGI - Il regolamento sul dispositivo sulla ripresa e la resilienza, lo strumento del piano Next Generation EU che assegna agli Stati membri sussidi e prestiti, è stato approvato dal Parlamento europeo con 582 voti a favore, 40 contrati e 69 astenuti. Lo ha annunciato il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, in apertura della seduta plenaria.

“Il voto di oggi al Parlamento europeo ci avvicina all'entrata in vigore dello strumento per la ripresa e la resilienza” e “l'Europa ha compiuto un passo storico”. Così Paolo Gentiloni, commissario europeo all’Economia, dopo l’approvazione dello strumento del piano Next Generation EU che assegna ai Paesi membri sussidi e prestiti. 

"Accolgo con favore il voto del Parlamento europeo sul dispositivo del Recovery, il cuore di Next Generation Eu. Mentre i vaccini ci aiutano a uscire dalla crisi sanitaria, lo strumento di ripresa e resilienza ci porterà 672,5 miliardi di euro per sostenere persone, imprese e comunità per uscire dalla crisi economica". Lo ha scritto in un tweet la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen che nel suo intervento all'Europarlamento ha evidenziato la complessità nel reperire le materie prime per il vaccino.

recovery via libera europarlamento lega vota a favore
© Kenzo Tribouillard/AFP
Ursula von der Leyen alla plenaria dell'Europarlamento

"Con soli 250 grammi di molecole sintetiche in più avremmo un milione di dosi in più" del vaccino contro il Covid, ha dichiarato la presidente della Commissione europea. "Nei mesi scorsi ci siamo concentrati molto sullo sviluppo e meno sulla produzione dei vaccini", ha sottolineato.