Al centrodestra il nuovo dpcm non è piaciuto per niente

Al centrodestra il nuovo dpcm non è piaciuto per niente

Il decreto firmato domenica sera dal presidente Conte viene aspramente criticato dall'opposizione

Covid Centrodestra contro nuovo Dpcm

© Francesco Fotia / Agf - Manifestazione unitaria del centrodestra nella foto Antonio Tajani, Giorgia Meloni e Matteo Salvini

AGI - Con le nuove misure introdotte ieri sera dal governo per frenare la "preoccupante risalita" della curva dei contagi è stata estesa "l'intensa rete di protezione per dare una risposta sanitaria efficace e proteggere il nostro tessuto sociale per attutire le ripercussioni dell'improvvisa fase recessiva".

Il presidente del Consiglio partecipa in streaming all'assemblea dell'Ania e invita a continuare ad affrontare "a testa alta" la pandemia che, sottolinea Giuseppe Conte, "costituisce uno spartiacque che segna un prima e un dopo".

Dal governo giunge dal ministro Luigi Di Maio anche un appello alla speranza: "La tempesta ancora non è passata, ma siamo all'ultimo miglio. Mostriamoci più forti di questo virus. Resistere, resistere e reagire. Con responsabilità. Per la vita e per l'Italia". L'esponente del Movimento 5 stelle commenta anche il nuovo Dpcm: "Introduciamo misure anti Covid più stringenti ma non limitiamo le libertà delle persone. Inoltre salvaguardiamo la scuola, le famiglie e le nostre imprese. Presto arriverà il vaccino e torneremo a guardare avanti. E torneremo, finalmente, ad abbracciarci", osserva su Facebook.

Anche per il ministro degli Affari Regionali, Francesco Boccia, "il Paese è più sicuro, dobbiamo trascorrere così tutto l'autunno e probabilmente anche tutto l'inverno", nota, ma "l'ossessione unica è quella di tenere al riparo le reti sanitarie che ora sono molto più forti".

Il decreto firmato domenica sera dal presidente Conte viene aspramente criticato dall'opposizione. Giorgia Meloni in un'intervista al Corriere della Sera, lo definisce "confuso, incompleto, deficitario, tragico nell'applicazione". "Questo governo più di sinistra della storia sta rendendo sempre più acuta la frattura tra i garantiti e i non garantiti", aggiunge il presidente di Fratelli d'Italia che chiede un cambio di paradigma. "Poiché il virus non può essere azzerato in tempi brevi, si lavori per proteggere chi è maggiormente a rischio: anziani, persone fragili, malate. Con misure confuse e inutili rischiamo un altro lockdown, che non possiamo permetterci", dice.

Matteo Salvini pubblica sui social un collage di foto di mezzi pubblici, e relative banchine e fermate, strapieni di utenti. "Ecco come sono costretti a viaggiare lavoratori e studenti, su questo da Conte neanche una parola. Cosa ha fatto il governo in questi mesi per potenziare e mettere in sicurezza il trasporto pubblico? Coprifuoco alle 21 e caos alle 8 del mattino? Basta prese in giro", conclude il leader della Lega.

Per Forza Italia, Antonio Tajani suggerisce l'uso dei militari per i controlli anti-movida e punta l'indice contro Palazzo Chigi: "Non è stato fatto nulla per trasporti, scuola e sport, che sono settori fondamentali. Bisogna bloccare la movida perché lì ci sono le punte vere del contagio" ma "questo governo non ha una visione strategica, eppure si sapeva dalla primavera che ci sarebbe stata una nuova impennata del virus".

Soddisfazione per i nuovi provvedimenti viene invece espressa nel Movimento 5 stelle da Francesco d'Uva, deputato questore: "34 mila unità in più nel personale sanitario, posti in terapia intensiva e subintensiva raddoppiati, produzione di 20 milioni di mascherine chirurgiche al giorno. Abbiamo raggiunto la soglia di 160 mila tamponi in un giorno e distribuito, finora, più di 1 miliardo di dispositivi di protezione. Queste - sottolinea - sono le nostre armi, assieme a mascherine, distanziamento di sicurezza e igienizzazione. C'è ancora tanto da fare, ed è giusto che gli stessi cittadini che ogni giorno rispettano le regole si aspettino dalle istituzioni, da tutte le Istituzioni, una risposta sempre più efficiente. Il nostro Paese però adesso è un Paese diverso e più forte di fronte alla pandemia", conclude.