Ncd esclude appoggio esterno al governo

(AGI) - Roma, 25 mar. - Piu' rispetto, per favore: l'Ncd,partito dove ancora non si spengono le polemiche dopo ledimissioni di Maurizio Lupi dal ministero dei lavori pubblici,fa sapere di non voler accettare ridimensionamenti di sorta incaso di minirimpasto di governo. Ma al tempo stesso escludeformalmente l'idea di passare dall'appartenenza organicaall'esecutivo alla formula - meno impegnativa - dell'appoggioesterno. Una soluzione, quest'ultima, che sembrava essere auspicataancora in apertura di giornata tra quanti dissentono dallalinea del segretario Angelino Alfano, tacciato di eccesso diacquiescenza nei confronti di Matteo Renzi. Il quale ha assunto

(AGI) - Roma, 25 mar. - Piu' rispetto, per favore: l'Ncd,partito dove ancora non si spengono le polemiche dopo ledimissioni di Maurizio Lupi dal ministero dei lavori pubblici,fa sapere di non voler accettare ridimensionamenti di sorta incaso di minirimpasto di governo. Ma al tempo stesso escludeformalmente l'idea di passare dall'appartenenza organicaall'esecutivo alla formula - meno impegnativa - dell'appoggioesterno. Una soluzione, quest'ultima, che sembrava essere auspicataancora in apertura di giornata tra quanti dissentono dallalinea del segretario Angelino Alfano, tacciato di eccesso diacquiescenza nei confronti di Matteo Renzi. Il quale ha assuntol'interim dei Lavori Pubblici in mezzo a ricostruzioni che loverrebbero meditare sull'idea di un vero e proprio giro di piu'poltrone ministeriali. Dobbiamo farci sentire in Senato, dice in sostanza NunziaDe Girolamo, capofila dei centristi insoddisfatti. Ilriferimento e' alla promessa di pesare, a Palazzo madama, almomento in cui si votera' sul decreto riguardante laprescrizione. Un provvedimento licenziato dalla Camera conl'astensione dimostrativa proprio dell'Ncd. A De Girolamorisponde Renato Schifani, capogruppo del partito proprio aPalazzo Madama (a lasciar intendere che il dibattito interno e'cosa molto ma molto accesa). Nessuno si preoccupi, diceSchifani, e stiamo tutti calmi. Anche perche' nel frattempo e'lo stesso Angelino Alfano ad intervenire, con una dichiarazioneche vuole essere decisa. "Non si capisce perche' dovremmo essere penalizzati" con lenuove nomine, esordisce. Poi aggiunge: "Noi siamo un partitoleale, serio e affidabile, che sta centrando i risultati tipicidei moderati italiani in tema di fisco, giustizia e lavoro, nonne facciamo un problema, di ministero". Segue a stretto giro diposta la precisazione ufficiale affidata alla portavoce delpartito, Valentina Castandini. Ecco e sue parole:"L'appoggioesterno al Governo non e' un'ipotesi da noi contemplata. E' unaposizione ibrida, una non posizione, non e' ne' carne ne'pesce. Il Nuovo Centrodestra, che insieme all'Udc diventera'Area Popolare, vuole essere protagonista del cambiamento".(AGI)