Napolitano: no conservatorismi, coraggio sul lavoro

(AGI) - Roma, 22 set. - L'Italia rinnovi le istituzioni, lestrutture sociali, i comportamenti collettivi perche' "nonpossiamo piu' restare prigionieri di conservatorismi,corporativismi e ingiustizie". Giorgio Napolitano cogliel'occasione della cerimonia di inaugurazione dell'annoscolastico per ribadire la necessita' di varare le riforme, apartire da quella del lavoro, e di mettere in campo "politichenuove e coraggiose per la crescita e l'occupazione, direttesoprattutto e piu' efficacemente ai giovani". Misure, spiega,per traghettare il Paese fuori "dalle secche di una crisidrammatica". Davanti a tremila studenti radunati nel cortiled'onore del Quirinale, il Presidente della Repubblica sprona

(AGI) - Roma, 22 set. - L'Italia rinnovi le istituzioni, lestrutture sociali, i comportamenti collettivi perche' "nonpossiamo piu' restare prigionieri di conservatorismi,corporativismi e ingiustizie". Giorgio Napolitano cogliel'occasione della cerimonia di inaugurazione dell'annoscolastico per ribadire la necessita' di varare le riforme, apartire da quella del lavoro, e di mettere in campo "politichenuove e coraggiose per la crescita e l'occupazione, direttesoprattutto e piu' efficacemente ai giovani". Misure, spiega,per traghettare il Paese fuori "dalle secche di una crisidrammatica". Davanti a tremila studenti radunati nel cortiled'onore del Quirinale, il Presidente della Repubblica spronatutti all'unita': "Sia chiaro - afferma - che per farcela ci sideve non gia' chiudere nei vecchi recinti nazionali, esbraitare contro l'Europa, ma stringerci ancor di piu' in unosforzo comune, integrare ancor piu' le nostre energie, inspirito di solidarieta', nella grande Europa unita che abbiamovia via costruito in oltre sessant'anni". Anche al Governo ilCapo dello Stato manda un messaggio: "Confidiamo - dice - nellachiarificazione e concretizzazione degli impegni annunciati peril superamento di situazioni ormai insostenibili, che lepolitiche del passato non hanno mai risolto". Napolitano invita i ragazzi a guardare all'Unione confiducia: "Cogliete con entusiasmo ogni opportunita' dipercorrere, scoprire, conoscere la nostra Europa. E' il luogo -sottolinea - del vostro futuro, il centro ideale di valori dimodernita' e di progresso in cui credere". I principi "delpluralismo politico, culturale e religioso, e dei dirittiumani, civili e sociali" che caratterizzano l'Ue, affermaancora, costituisco "il patrimonio di civilta' che l'Europa e'decisa a difendere dalla nuova ondata di fanatismo, dibarbarie, di terrore che e' purtroppo venuta crescendo". Aglialunni e ai docenti Napolitano infine ricorda di guardaresempre "ai valori della legalita', del rispetto delleistituzioni, del dialogo. Valori che - conclude - si servononon a parole ma rifiutando nei fatti ogni violenza, ognisopruso, ogni forma di corruzione". .