Napolitano, accoglie Barroso e ribadisce l'impegno verso la Ue

(AGI) - Roma - Il capo dello Stato, GiorgioNapolitano, ha ricevuto questo pomeriggio al Quirinale ilPresidente della Commissione Ue Jose' Manuel  [...]

Napolitano, accoglie Barroso e ribadisce l'impegno verso la Ue
(AGI) - Roma, 3 lug. - Il capo dello Stato, GiorgioNapolitano, ha ricevuto questo pomeriggio al Quirinale ilPresidente della Commissione Ue Jose' Manuel Barroso e ilCollegio dei Commissari Europei in occasione dell'aperturadella Presidenza italiana di turno del Consiglio dell'UnioneEuropea. Nel suo discorso il presidente della repubblicaaffronta i temi piu' caldi che riguardano i rapporti italianicon l'Europa, iniziando dall'emergenza immigrati. "Noidovremmo non piu' favorire polemiche sulle responsabilta' chesi prende l'Italia e non la Ue o viceversa per il dramma deglisbarchi continui", piuttosto "dobbiamo metterci dalla stessaparte del tavolo e decidere insieme come affrontare questaemergenza che probabilmente tale non la si puo' chiamareperche' in realta' rappresenta qualcosa di epocale".Poi Napolitano affronta il problema del risanamento dei contipubblici, in questi anni l'Italia "ha fatto molto. Bisogna direche l'aggiustamento di finanza pubblica puo' sfidare qualsiasitermine di paragone". "Abbiamo esigenze ancora serissime dasoddisfare in questo senso nel nostro Paese, ma mi pare diessere sempre stato molto netto nel riaffermare questo impegno,questo dovere, per l'Italia ancora prima che per l'Europa", haaggiunto Napolitano."Dobbiamo riuscire a combinare la coerenza dei nostri impegniper il risanamento della finanza pubblica con l'obiettivodiventato ormai imperioso del rilancio della crescita edell'occupazione". Dopo ll'intervento del Presidente Barroso - si legge in unanota - sono seguiti quelli del vice presidente e Commissarioper i trasporti, Siim Kallas, del vice presidente e Commissarioper il mercato interno ed i servizi, Michel Barnier, delCommissario per la cooperazione internazionale, aiuti umanitarie risposta alle crisi, Kristalina Georgieva, e del Commissarioper gli affari interni, Cecilia Malmstrom. .