Migranti: Renzi all'Onu, estirpare radici odio; Ue faccia di piu'

(AGI) - New York - Per rispondere alla crisi deimigranti "occorre estirpare le radici che provocano questoesodo", promuovendo un dialogo globale:  

(AGI) - New York, 27 set. - Per rispondere alla crisi deimigranti "occorre estirpare le radici che provocano questoesodo", promuovendo un dialogo globale: e' l'appello lanciatodal presidente del Consiglio, Matteo Renzi, all'Onu,intervenendo al summit sull'Agenda per lo sviluppo. "L'Italiasa molto bene cosa e' la solidarieta'", ha osservato ilpremier, "indicando fin dal primo momento, senza mai dubitare,la necessita' di salvare migliaia di vite, di assicurare iprimi soccorsi, assistendoli e dando loro speranza". Sullacrisi dei migranti "l'Italia e' consapevole delle sueresponsabilita", "non costruira' muri e continuera' a salvaregente disperata" ma l'Ue deve fare di piu', "implementandopienamente il sistema comune europeo di asilo": lo ha affermatoil presidente del Consiglio, Matteo Renzi, nel suo interventoal summit sull'Agenda per lo sviluppo dell'Onu, a New York."Oltre a salvare e ad assistere, stiamo contribuendo a renderel'agenda Ue sull'immigrazione piu' efficace", ha precisato ilpremier, "sviluppando una strategia che comprenda fondi diemergenza per le aree di crisi, tramite il dialogo e lapartnership con i paesi di origine e di transito e contrastandole reti del traffico criminale". La crisi, ha avvertito ilpremier italiano, "e' destinata a durare a lungo" e occorreaffrontare le sue cause "alla radice e con vigore". .