Maroni diffida i sindaci lombardi Non accogliete gli immigrati

(AGI) - Roma, 7 giu. - E' scontro politico sulla letterascritta da Maroni ai sindaci lombardi diffidandolidall'accogliere nuovi clandestini. "Ho deciso di scrivere unalettera ai Prefetti per diffidarli dal portare qui in Lombardianuovi clandestini e ho deciso di scrivere ai sindaci per dirglidi rifiutarsi di prenderli, mentre ai sindaci che dovesseroaccoglierli ridurremo i trasferimenti regionali, comedisincentivo, perché non devono farlo e chi lo fa, violando lalegge, subirà questa conseguenza" ha spiegato il presidentedella Regione Lombardia, partecipando al Premio MilanoProduttiva 2015. "Nei prossimi giorni - ha aggiunto Maroni -voglio incontrare

(AGI) - Roma, 7 giu. - E' scontro politico sulla letterascritta da Maroni ai sindaci lombardi diffidandolidall'accogliere nuovi clandestini. "Ho deciso di scrivere unalettera ai Prefetti per diffidarli dal portare qui in Lombardianuovi clandestini e ho deciso di scrivere ai sindaci per dirglidi rifiutarsi di prenderli, mentre ai sindaci che dovesseroaccoglierli ridurremo i trasferimenti regionali, comedisincentivo, perché non devono farlo e chi lo fa, violando lalegge, subirà questa conseguenza" ha spiegato il presidentedella Regione Lombardia, partecipando al Premio MilanoProduttiva 2015. "Nei prossimi giorni - ha aggiunto Maroni -voglio incontrare Toti e Zaia per fare fronte comune e assumereiniziative comuni, come diffidare i prefetti e dire ai sindacidelle nostre regioni che se accolgono in clandestini e violanole norme non avranno più i contributi regionali". Maroni haanche inoltrato tre domande via twitter per sondare l'opinionedei cittadini sulla gestione dell'emergenza immigrazione. "Isindaci lombardi - ha scritto - devono rifiutarsi di accoglieregli immigrati clandestini mandati da Roma. Siete d'accordo?"; epoi: "Domani invio lettera ai Prefetti lombardi diffidandolidal mandare immigrati clandestini in giro per la Lombardia.Siete d'accordo?"; "I sindaci lombardi devono rifiutarsi diaccogliere clandestini mandati da Roma. Se li prendono tagliocontributi regionali. Siete d'accordo?". Il governatore delPiemonte e presidente della Conferenza delle Regioni, SergioChiamparino e' insorto: a suo avviso le proposte avanzate dalpresidente della Regione Lombardia sulla questione immigratisono illegittime e diverse dalla posizione della Conferenzadelle Regioni. "Mi stupisco - ha detto Chiamparino - che Maroninon si sia accorto che la campagna elettorale e' finita: leproposte da lui avanzate sono chiaramente illegittime e in ognicaso se lui procedesse su questa linea sarebbe piu' che giustoche il Governo togliesse alla Lombardia, al Veneto e alle altreRegioni che condividano queste posizioni i finanziamenti cheMaroni vuole togliere ai Comuni che ospitano i profughi". Laposizione della Conferenza delle Regioni - ha spiegatoChiamparino - e' diversa: "Abbiamo dato la disponibilita' pertogliere il peso della gestione degli arrivi alle regionirivierasche, ponendo pero' come condizioni urgentil'individuazione di hub per la ricezione e lo smistamento deirifugiati, l'accelerazione dei lavori delle commissioni cheindividuano il diritto alla protezione da parte dei profughi eil potenziamento del sistema SPRAR dei Comuni che liaccolgano.".