La maratona elettorale di Salvini in Emilia Romagna

Dopo due giorni intensi, e l'alternanza con la Calabria, il leader del Carroccio chiuderà il suo tour a Bibbiano, paese più volte salito alla ribalta delle cronache negli ultimi mesi

maratona emilia romagna salvini mappa

Filippo Massellani / AGF
Matteo Salvini

Matteo Salvini è intervenuto questa mattina a Imola nel primo comizio del tour elettorale odierno in Romagna. Il leader della Lega ha parlato per circa dieci minuti: in piazza erano presenti alcune centinaia di supporter ma anche altrettanti contestatori che hanno mostrato cartelli e slogan e inneggiato con cori contro di lui.

"Io chiedo a ognuno di voi in questi 15 giorni di parlare convincendo gli indecisi", ha detto Salvini che ha poi lanciato baci a chi lo contestava. "Il signor Bonaccini - ha aggiunto - si vergogna del Partito Democratico e ha ragione".

Saranno due giorni molto intensi per il leader del Carroccio che, tra sabato e domenica, visiterà molti luoghi della regione. Dopo la partenza a Imola si recherà a Coriano, Villa Verrucchio, Novafeltria e Sarsina. Il giorno dopo, invece, si sposterà a Brescello, Gualtieri, Guastalla, Reggio Emilia, Novellara e Borgo Val di Taro. 

Una campagna elettorale che poi proseguirà in alternanza con la Calabria, l'altra regione al voto il 26 gennaio. La chiusura in Emilia però sarà fatta in un luogo ben conosciuto dalle cronache degli ultimi mesi: "Il 23 gennaio la mia campagna elettorale nel reggiano non la chiudo a Reggio, non la chiudo a Scandiano, ma la chiudo a Bibbiano sull'appennino, in mezzo alle mamme e ai papà a cui sono stati rubati bambini con l'inganno per fare quattrini: è una roba che grida vergogna al mondo".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it