Salvini, Grillo e Alde? Porte aperte ai delusi M5S

Salvini, Grillo e Alde? Porte aperte ai delusi M5S
 Matteo Salvini (foto Imagoeconomica)

Roma - "Mi spiace per gli elettori in buona fede dei Cinquestelle che pensavano di votare per un partito che voleva lasciare l'Euro, bloccare l'Europa e bloccare l'immigrazione. Con oggi per qualche poltrona e per qualche euro in più Grillo e i Cinquestelle a Bruxelles stanno in un partito più europeista di tutti, quello sostenuto da Prodi e Monti che difende l'euro, le banche e l'immigrazione di massa". Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini commentando 'lo strappo' di Beppe Grillo in Europa con l'addio al gruppo euroscettico Efd e l'adesione a quello dei liberali di Alde. E invita i pentastellati delusi: "Le porte della Lega sono aperte per tutti gli elettori M5S che in buona fede vogliono continuare a combattere questa Europa e questo Euro. Noi siamo assolutamente convinti che senza il controllo della moneta l'Italia non riparte. Prima torniamo ad avere una moneta nostra e meglio sarà per l'Italia".
Salvini si dice quindi convinto che diversi eurodeputati dei 5 Stelle non confluiranno nell'Alde: "alcuni non andranno con quel gruppo, che figura farebbero altrimenti con gli elettori? E' una cosa difficile da spiegare".

 
Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev - Agi