M5S: il giorno di Pizzarotti, "basta scontrini, parliamo di contenuti"

(AGI) - Parma  - "Mi sembra che la direzione di questigiorni sia gia' questa e l'indicazione delle 5 persone misembra una    [...]

(AGI) - Parma, 7 dic. - "Mi sembra che la direzione di questigiorni sia gia' questa e l'indicazione delle 5 persone misembra una indicazione che bisogna andare avanti con le nostreforze, con le nostre gambe e io spero con le idee di tutti": e'quanto ha risposto il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti,arrivando all'evento di Parma da lui organizzato a chi glichiedeva su un eventuale passo indietro di Beppe Grillo. Piu' che a una scissione l'evento organizzato a Parma hal'ambizione di compiere una riflessione sul Movimento e"l'auspicio e' quello di riscoprire i valori da cui siamopartiti, che erano un po' meno scontrini e piu' contenuti", hadetto il primo cittadino di Parma. Sono invece una novantina igiornalisti, fotografi e operatori televisivi accreditati.Pizzarotti, inoltre, ha invitato a non dare all'evento "troppaenfasi a un qualcosa che troppa enfasi non deve avere"; e sullapresenza di alcuni dissidenti, come i parlamentari EleonoraBechis e Maurizio Romani, il sindaco di Parma, ha detto che"non significa niente: Romani e Bechis si sono dimessi, Romanie' una delle persone piu' capaci che io conosca. Il mondo e'fatto di persone, bisogna valorizzare"

"Coerenza vorrebbe che le espulsionipossano essere ridiscusse: c'e' un concetto di regole piu'alto", ha detto Pizzarotti.
  "Io ho paura di perdere posti negli asili, non ho pauradella scomunica", ha aggiunto Pizzarotti, confermando di nonaver parlato con Grillo e Casaleggio ma di aver "sentito DiMaio". In precedenza, Pizzarotti aveva detto di aver parlatocon il parlamentare Luigi di Maio: "mi ha chiamato perchiarire, e ha dimostrato di avere capacita' di negoziatore, disapere tenere l'Aula e un gruppo: il mio giudizio e' positivole".